Wrestling AEW, Mike Tyson torna sul ring

A distanza di quasi un anno, Iron Mike ritorna a sorpresa sul ring della AEW, in soccorso dell’ex rivale Chris Jericho. Guarda il video.

tyson, Wrestling AEW, Mike Tyson torna sul ring

Mike Tyson ha sempre avuto i riflettori puntati addosso, sia dentro che fuori dal ring. Ha avuto una vita sregolata, che lo ha portato ad avere problemi con la legge, ma si è anche fatto amare dal pubblico per fatti extra sportivi come le apparizioni nel wrestling o i ruoli da comparsa in diversi film. Come dimenticare, ad esempio, i suoi cameo nei primi due film di “Una notte da leoni”. Ora, però, è ritornato anche nel mondo del wrestling e, molti magari non lo sapranno, si dà il caso che non sia stata la prima volta per Iron Mike. Andiamo dunque a rivedere tutte le volte in cui ha preso parte allo show americano ma, prima, ripercorriamo brevemente la sua carriera nella boxe.

Mike Tyson, leggenda della boxe

Iron Mike è riconosciuto unanimemente come uno dei più grandi pugili della storia e, grazie a lui, la boxe tornò di grande interesse a cavallo degli anni 90. Considerato da molti l’erede di Muhammad Ali, in quegli anni non c’era persona che non lo avesse mai sentito nominare, nemmeno la casalinga di Voghera. La fama di Tyson era ben meritata, sul ring non lasciava respiro ai propri avversari, che dovevano guardarsi dai colpi potenti del nativo di Brooklyn. La velocità e la forza dei suoi pugni gli permisero di vincere 44 incontri per knockout, 20 dei quali al primo round.
Nel 1986, a soli 20 anni, vinse la corona WBC, diventando il più giovane campione del mondo dei pesi massimi della storia. L’anno seguente riuscì a vincere anche i titoli WBA e IBF, unificando così tutti i campionati del mondo. Dopo la sconfitta contro Douglas nel 1990, iniziarono però i problemi per Iron Mike che, dopo un periodo passato in prigione, ritorna alla boxe soltanto nel 1996, quando recupera i titoli persi. Tuttavia, quello stesso anno, perse nuovamente il titolo, questa volta contro Evander Holyfield. Il rematch tra i due passò alla storia come l’incontro del morso di Tyson al’orecchio di Holyfield, che porta l’arbitro a squalificare Iron Mike.
L’ultimo tentativo di rivincere la corona la ebbe nel 2002, contro Lennox Lewis, ma ormai, a 35 anni, Mike era la controfigura di se stesso e venne messo ko nell’ottava ripresa.

Iron Mike a WrestleMania

Per ritrovare le prime apparizioni dell’ex pugile nel wrestling, bisogna tornare al 1998 quando contribuiva con la DX, formata da due leggende di questo sport come Shawn Michaels e Triple H, agli attacchi ai danni di Stone Cold Steve Austin, che all’epoca contendeva il titolo di campione a HBK. Proprio nel match tra i due rivali a Wrestlemania XIV, Mike partecipa come arbitro, voltando le spalle a Michaels al termine dell’incontro mandandolo KO con un gancio destro.

Il ritorno in WWE

Dopo un’attesa durata oltre 10 anni, Tyson ritorna in WWE nel 2010, nel corso del Monday Night di Raw. Per l’occasione combatte insieme a Chris Jericho contro gli ex alleati della DX, sfidati in un tag team match. Anche questa volta Mike decide di cambiare fazione e, ad un certo punto del match, stende Y2J con il consueto gancio destro, consegnando così la vittoria a Triple H e Shawn Michaels.

L’arrivo in AEW

Meno di un anno fa, Mike faceva la sua prima apparizione in AEW. In quel caso non aveva preso parte ad alcun match, ma si era semplicemente occupato di consegnare la cintura TNT Championship, la prima della storia per questa federazione, al vincitore del match tra Cody Rhoades e Lance Archer.
Nell’ultimo episodio di Dynamite, invece, il vecchio Mike è tornato a far menare le mani, interrompendo a sorpresa il pestaggio di Chris Jericho da parte dei Pinnacle. Tyson prenderà parte anche al prossimo episodio, nel ruolo di special enforcer del match tra Jericho e Dax Harwood. Chissà se questa volta rimarrà fedele a Y2J fino alla fine.

Aggiornato il 14 Aprile 2021