Vlahovic guida le 5 sicurezze in attacco

L’attaccante della Fiorentina torna tra le nostre 5 scommesse di giornata per il reparto offensivo.

, Vlahovic guida le 5 sicurezze in attacco
FLORENCE, ITALY – DECEMBER 15: Dusan Vlahovic of ACF Fiorentina celebrates after scoring a goal during the Serie A match between ACF Fiorentina and FC Internazionale at Stadio Artemio Franchi on December 15, 2019 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Dusan Vlahovic (CROTONE-FIORENTINA). L’attaccante di origine serba dopo una stagione strepitosa torna a guidare le nostre sicurezze per il reparto d’attacco. 36 gare disputate, 21 reti segnate, 2 assist a referto e un 6su6 dal dischetto, sono numeri che riassumo perfettamente l’anno da incorniciare del classe 2000. Se la Fiorentina ha faticato fino alla fine per inseguire la salvezza, Dusan ha dimostrato al mondo intero le sue qualità fin dalle prime gare. Dalla 12esima giornata in poi il 9 della Viola ha mantenuto una media straordinaria, diventando insieme a Ronaldo il giocatore ad aver segnato il maggior numero di gol nel girone di ritorno, con ben 14 centri. Contro la difesa più battuta del campionato va schierato come prima slot, senza alcun tipo di bisogno di motivare oltre la scelta. Aspettando Dusan!

, Vlahovic guida le 5 sicurezze in attacco
Ag Napoli 09/11/2019 – campionato di calcio serie A / Napoli-Genoa / foto Alessandro Garofalo/Image Sport nella foto: Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne (NAPOLI-VERONA). Il numero 24 del Napoli ha fatto il definitivo salto di qualità, e diciamo che a suon di bonus ha condotto i suoi fantallenatori nelle posizioni nobili di lega. “O tir a gir” è diventato ormai un marchio di fabbrica e la sua fantasia una sicurezza per tutta la squadra. 19 reti e 7 assist sono numeri pazzeschi per uno che non fa la prima punta di professione, ma parte da molto lontano. L’errore arrivato dal dischetto nell’ultima di campionato, non ci può e non ci deve far cambiare idea sulla sua stagione. Contro il Verona è lui l’uomo su cui puntare, è Lorenzo il giocatore che ancora una volta dovrà fare la differenza.

, Vlahovic guida le 5 sicurezze in attacco
Mg Milano 17/03/2018 – campionato di calcio serie A / Milan-Inter / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Lautaro Martinez

Lautaro Martinez (INTER-UDINESE). Il “Toro” con 16 gol e 5 assist è senza dubbio uno degli uomini dello scudetto nerazzurro. Grinta, fiuto per il gol e tecnica al servizio della squadra, queste le qualità che hanno caratterizzato maggiormente la stagione dell’argentino. Anche se gli ultimi voti non sono stati incredibili, la sua forma ci è sembrata al contrario devastante. Pronto a lottare fino alla fine, senza risparmiare alcuna energia, Lautaro è cresciuto molto anche in fase difensiva. Contro l’Udinese potrebbe regalare ancora gioie importanti, viste anche le assenze nel reparto arretrato della squadra di Gotti. Schierare!

Duvan Zapata (ATALANTA-MILAN). L’attaccante colombiano anche se sta faticando in zona gol ci è sembrato in grande spolvero a livello di forma. Contro la Juventus in Coppa Italia ha lottato senza sosta su ogni pallone, sportellando qua e là come un bambino sull’autoscontri. In questa ultima gara di campionato al contrario di quanto letto e sentito, noi ci aspettiamo un’Atalanta che proverà in tutti i modi a fare risultato, anche perchè in palio c’è il record di punti da battere in una singola stagione. Zapata partirà dal primo minuto supportato da Malino e Muriel e questo ci fa stare abbastanza tranquilli in zona bonus.

Gianluca Lapadula (TORINO-BENEVENTO). Più che una sicurezza, una scommessa di qualità. Uno degli attaccanti più sfortunati della Serie A, uno per intenderci che ha faticato e non poco per tutto l’anno a trovare un rapporto stabile con la dea bendata. Non si possono però non prendere in considerazione i suoi numeri in questo finale di stagione, non si può non tenere conto dei suoi 4 gol nelle ultime 6 gare. Lapadula è un altro di quei giocatori che non molla mai, neanche quando i giochi sono già totalmente chiusi. Contro il Torino ci aspettiamo una gara con il sangue negli occhi degli uomini di Inzaghi, pronti a onorare la competizione fino all’ultimo secondo e tra i protagonisti ci sarà sicuramente anche Gianluca.