Viola tra le 5 scommesse da azzardare al fanta.

Il centrocampista del Benevento tra le 5 scommesse per il reparto di centrocampo.

, Viola tra le 5 scommesse da azzardare al fanta.
Benevento 22/01/2021 – campionato di calcio serie A / Benevento-Torino / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Benito Nicolas Viola

Nicolas Viola (BENEVENTO-VERONA). Il centrocampista agli ordini di Inzaghi è senza alcun tipo di dubbio uno dei giocatori più in forma di questo periodo del Benevento. La sua classe e la sua intelligenza nell’impostazione sono pura delizia per i palati finissimi dei Fantallenatori che hanno scommesso su di lui. Rigorista con licenza di uccidere, il giocatore che porta arte e geometrie su qualsiasi rettangolo di gioco, contro ogni tipologia di squadra. Contro il Verona sarà una partita molto delicata, dove gli scontri fisici e gli episodi ne faranno da padroni. Affidarsi ai suoi colpi, potrebbe rivelarsi la mossa giusta da fare in termini di bonus. Occhio alla titolarità perchè potrebbe partire dalla panchina e per chi rischia è una variabile da valutare.

Lorenzo Pellegrini (FIORENTINA-ROMA). In questa tipologia di gare contro centrocampisti non troppo disciplinati, decidere di dare spazio nella formazione titolare a Pellegrini si potrebbe rivelare una scelta buona e giusta. Fino a questo momento il numero 7 giallorosso ha collezionato già 4 gol, ma nelle corde del giocatore queste stats sono destinate a crescere ancora. Le ultime 3 gare del centrocampista offensivo di Fonseca sono state tutto tranne che incoraggianti, ma per tattica di gioco e caratteristiche dell’avversario, Lorenzo potrebbe tornare a fare la differenza. Una scommessa dopo la sconfitta interna contro il Milan, ma se volete azzardare Pellegrini ci sembra essere il cavallo giusto su cui puntare.

Mikkel Damsgaard (GENOA-SAMPDORIA). Nella scorsa settimana ve lo avevamo consigliato, ma le scelte opinabili di Ranieri di schierarlo dal primo minuto con un attacco inedito formato da Verre e Lagumina ci aveva disorientato. Un giocatore che a partita in corso può sfruttare al meglio tutte le sue qualità, ma che dal primo minuto senza supporti importanti dal reparto offensivo incontra ancora delle difficoltà. Nel derby della Lantera dovrebbe partire dalla panchina ed entrare a gara in corso e questo a differenza di tanti altri giocatori ci fa stare più tranquilli. In queste gare bisogna sempre puntare sull’esperienza dei giocatori da una parte e sui giocatori imprevedibili slegati da alcune dinamiche dall’altra. Damsgaard risponde perfettamente a questa seconda tipologia.

Robero Pereyra (MILAN-UDINESE). Scommessona di giornata. Pereyra torna dal primo minuto al fianco del compagno di giochi De Paul, con il quale proverà a sorprendere la difesa rossonera. L’ex Juve è per statistiche è tra gli uomini con il maggior numero di palloni bollenti tra i piedi e con il passare del tempo questa variabile sta aumentando costantemente. I problemi fisici sembrano secondo quanto trapela da Udine un lontano ricordo. La difesa del Milan è abituata a difendere contro attacchi fermi in grado di dare punti di riferimento, ma va in netta difficoltà contro le squadre che danno ampio respiro di manovra per attaccare verticalmente con gli inserimenti dei centrocampisti. Pereyra è uno dei due specialisti della formazione di Gotti e se volete rischierare puntate sul Tucu.

Antonin Barak (BENEVENTO-VERONA). 21 gare disputate, 6 gol e 2 assist a referto ne fanno uno dei migliori centrocampisti SemiTop dell’intera Serie A. L’ex Udinese a Verona sembra aver trovato i giusti stimoli e l’allenatore perfetto per dare una svolta ulteriore alla sua crescita. Nelle ultime 3 gare ha insaccato 2 volte il pallone e ha servito un assist per i compagni, numeri che se mantenuti lo porteranno presto a indossare la casacca di un club ancor più prestigioso. In una gara fisica come quella che andrà a profilarsi contro il Benevento, inserire un CC come lui potrebbe rivelarsi ancora una volta la mossa giusta da fare.