Verona-Crotone: analisi del match

verona, Verona-Crotone: analisi del match
Roma 12/12/2020 – campionato di calcio serie A / Lazio-Hellas Verona / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Federico Dimarco

ANALISI: Partiamo dal Verona di Juric e dalla difesa meno battuta del campionato in compagnia della Juventus e Napoli con 15 gol subiti in 16 giornate. Altro dato importante è quello che riguarda Mattia Zaccagni che si conferma essere il giocatore in più di questa squadra con 4 gol e 2 assist se contiamo solo le ultime 8 gare. Contro il Torino ha siglato il suo primo gol Di Marco una magia che si somma a quella del numero 20 nella giornata precedente. Unica statistica negativa o comunque sotto la media è il numero di gol fatti, 20 fino a questo momento, sinonimo di un reparto offensivo che fatica e non poco sotto porta. Dall’altra parte il Crotone di Messias, il giocatore senza dubbio di riferimento della formazione allenata da Stroppa. Simy nell’ultima gara ha dimostrato di aver recuperato dopo le due panchine consecutive e di essere tornato sui suoi ritmi di gioco. Tra i giocatori da tenere d’occhio: Reca, Molina e Vulic. (QUI SOTTO I TUTTI I CONSIGLIATI)

VERONA

Da schierare: Zaccagni; Di Marco; Faraoni; Barak
Giocatori dai quali diffidare: I centrali difensivi potrebbero essere soggetti a gialli facili
Sorprese: Kalinic (non ancora in piena forma)

CROTONE

Giocatori da schierare: Messias; Simy.
Giocatori dai quali diffidare: Marrone; Magallan.
Sorprese: Vulic; Molina; Reca.