Tutto quello che non sapevi su Breaking Bad

Scopri le migliori curiosità di una delle serie tv più amate di sempre.

, Tutto quello che non sapevi su Breaking Bad

Due uomini scendono da un camper, uno di essi parla alla sua videocamera, in lontananza si sentono le sirene della polizia. Inizia così una delle serie tv più amate, andata in onda dal 2008 al 2013 e vincitrice di svariati premi, tra i quali numerosi Emmy Award.
L’opera, ideata da Vince Gilligan, narra la storia di un professore di chimica (Walter White, interpretato da Bryan Cranston) che, dopo la diagnosi di un cancro ai polmoni, decide di mettersi in affari con un suo ex studente (Jesse Pinkman, interpretato da Aaron Paul) e noto spacciatore locale.
Nel corso delle stagioni entreranno in scena personaggi indimenticabili come Hank Schrade, Gus Fring, Mike Ehrmantraut e Saul Goodman, il divertente avvocato protagonista della serie spin-off.
Ma non dilunghiamoci oltre e andiamo a scoprire alcune curiosità su questa fantastica serie. Occhio agli spoiler.

La sigla

Chi ha dovuto studiare su libri di chimica non si sarà posto molte domande vedendo la sigla di Breaking Bad. Questa, infatti, non mostra altro che delle formule molecolari e gli elementi della tavola periodica che alla fine vanno a formare il nome della serie. La prima formula ad apparire è C10H15N, insieme al numero 149.24, ovverosia la formula chimica della metanfetamina e il suo peso molecolare.

Gli slip

Chi non si ricorda dei famosi slip bianchi indossati da Walter nel pilot? Ebbene, quegli stessi slip sono stati battuti all’asta per 10mila dollari. Chissà se prima sono stati lavati.

Un record particolare

Nel corso della serie Jesse Pinkman pronuncia per ben 54 volte la parola “bitch” e si dà il caso che nessun altro personaggio televisivo sia riuscito a fare di meglio. O di peggio, dipende dai punti di vista.

Minacce fuori dal set

Una nutrita schiera di fan è una delle cartine di tornasole delle serie tv di successo. Come spesso accade, però, alcuni fan si spingono oltre, violando addirittura la legge. È capitato anche a Breaking Bad e, nel caso specifico, a farne le spese è stata l’attrice Anna Gunn, che interpreta la moglie di Walter, Skyler. Il suo personaggio è stato preso di mira dai fan sin dalle prime stagioni perché non supportava i traffici di Walter. Per questo motivo all’attrice vennero recapitate due minacce di morte, che la portarono a scrivere un articolo sul New York Times, con il quale chiese ai fan di scindere la realtà dalla finzione cinematografica.

Una morte che avrebbe cambiato tutto

La prossima curiosità farà tirare a tutti un grosso sospiro di sollievo. Dovete sapere che in principio Vince Gilligan aveva intenzione di far morire Jesse Pinkman già al termine della prima stagione e, sul come questa sarebbe avvenuta, vennero avanzate diverse proposte. La più terrificante vedeva Jesse perdere la vita per mano di Walter. Lo stesso regista ha raccontato che Heisenberg avrebbe rinchiuso lo spacciatore in una cantina, lo avrebbe torturato, gli avrebbe tagliato tutte le dita dei piedi e, infine, gli avrebbe offerto una scelta: continuare la tortura o spararsi con un fucile. Si dice che, letto il finale traumatico, Aaron Paul sia scoppiato in lacrime, perchè fermamente convinto dell’importanza del suo personaggio. Per fortuna nostra e di Paul, il rallentamento delle riprese, dovuto allo sciopero degli sceneggiatori del 2007, salvò di fatto Pinkman. Gilligan, infatti, fu costretto a ritardare la sua morte e, nel frattempo, il personaggio piacque a tal punto che non se ne fece più nulla.

Un lutto che ha lasciato senza parole

Nella quinta stagione troviamo una delle scene più importanti di tutta la serie. Stiamo parlando della morte di Mike, interpretato da Jonathan Banks, per mano di Walter. Un momento durissimo per tutti i fan del personaggio, indiscutibilmente uno dei migliori dell’intera serie. In segno di lutto, troupe e cast onorarono la morte dell’ex agente di polizia indossando un bracciale nero durante le riprese dell’episodio.

Le coordinate che non ti aspetti

N. 34, 59′, 20″ e W. 106, 36′, 52″ sono le famose coordinate del luogo dove Walt aveva nascosto il suo tesoro da 80 milioni di dollari. Se decidessimo di andarci ora non troveremmo, purtroppo, i soldi ma potremo visitare niente meno che i Q Studios di Albuquerque, dove hanno girato la serie.

Jesse e gli spoiler

E se vi dicessimo che il finale di Breaking Bad era stato anticipato già nella seconda stagione? Non ci credete? Invece è proprio così. Infatti, nell’episodio 9 vediamo i due protagonisti bloccati nel deserto e, a questo punto, Jesse chiede al professore se sarebbe possibile costruire un robot che li salvi. E, come sappiamo, è proprio ciò che ha fatto Walt nell’ultimo episodio della serie tv.

Walter White nella vita reale

Il personaggio interpretato da Bryan Cranston non è stato il primo Walter White ad avere problemi con la legge. Anche l’omonimo della realtà, abitante dell’Alabama, era ricercato dalla DEA per spaccio di metanfetamine. Questo prima che iniziassero le riprese della serie.

Aggiornato il 30 Aprile 2021