Stryger-Larsen guida le 5 scommesse in difesa

Il terzino danese guida le nostre 5 scommesse per il reparto difensivo per la 35esima giornata.

stryger larsen, Stryger-Larsen guida le 5 scommesse in difesa

Jens Stryger-Larsen (UDINESE-BOLOGNA). Il danese è il giocatore più in forma nella difesa friulana. Domenica non si è mai fatto sorprendere dagli assalti di Cuadrado e ha quasi sfiorato il goal. Sarebbe stato il terzo nelle ultime 6 giornate. Sulla fascia sinistra riesce a bilanciare ottimamente fase difensiva e offensiva, rappresentando uno dei punti di forza della squadra di Gotti.
Nell’ultima giornata i friulani sono andati vicini al colpaccio contro la Juve, sconfitti soltanto nel finale da una doppietta di Cristiano Ronaldo. Con 39 punti in classifica può però considerarsi ormai salva e il prossimo match casalingo contro il Bologna potrebbe farli ripartire subito col piede giusto, considerando che la squadra emiliana viene da una sola vittoria nelle ultime 6 partite. Stryger si troverà di fronte De Silvestri, che sta facendo una stagione priva di exploit e potrebbe non riuscire a tenere l’intraprendenza del danese.

Davide Zappacosta (GENOA-SASSUOLO). La squadra rossoblù, sebbene fosse quasi riuscita a rimettere in piedi un match che al secondo goal di Correa sembrava chiuso, ha sofferto molto il gioco della Lazio. Ciononostante, l’esterno ex Chelsea è stato uno dei pochi a salvarsi tra le file del Grifone.
A quattro giornate dal termine, il Genoa ha un vantaggio di 5 punti sul Benevento terzultimo in classifica, quindi non può ancora sentirsi tranquillo. Domenica allo stadio Marassi arriverà il Sassuolo, che nell’ultimo turno è riuscito a strappare un pareggio alla formidabile Atalanta. La squadra di De Zerbi sta facendo un campionato strepitoso, a soli due punti dal settimo posto occupato dalla Roma. Il gioco offensivo dei neroverdi, però, potrebbe lasciare delle ampie praterie sulle fasce, cosa che Zappacosta può sfruttare a suo vantaggio.

Charalampos Lykogiannis (BENEVENTO-CAGLIARI). L’esterno greco sta vivendo una stagione altalenante, frutto anche degli scarsi risultati della formazione sarda. Due giornate fa, però, è riuscito a ritrovare il goal che mancava dalla 13esima giornata. Anche nell’ultima giornata ha fornito una eccellente prestazione di fronte ad un Napoli lanciato nella corsa alla Champions League, facendosi trovare sempre pronto in difesa e risultando spesso pericoloso in attacco.
Il pareggio ottenuto allo stadio Diego Armando Maradona ha permesso al Cagliari di togliersi dal terzultimo posto, ma adesso arriva uno scontro diretto fondamentale per la salvezza. Il match contro il Benevento si prevede durissimo, con entrambe le squadre in cerca del grande risultato per continuare a sperare nella permanenza in Serie A. La squadra di Inzaghi, però, ha conquistato appena 2 punti nelle ultime 6 giornate, e in più di un’occasione si è rivelata debole sulle fasce (la partita contro l’Udinese ne è stato un chiaro esempio), per questo il greco potrebbe essere la scommessa giusta per ottenere un bonus imprevisto. Dai calci piazzati potrebbero arrivare i colpi decisivi.

Gian Marco Ferrari (GENOA-SASSUOLO). Dopo essere tornato a casa con una media superiore al 6,5 nelle ultime giornate, la scorsa giornata è riuscito nell’ardua impresa di tenere a freno lo strapotere fisico di Duvan Zapata. Il centrale cresciuto nelle giovanili del Parma è diventato ormai il baluardo della difesa neroverde, squadra il cui gioco non aiuta di certo i difensori.
Dopo aver strappato un ottimo pari contro l’Atalanta, adesso il Sassuolo, con la Roma in crisi di risultati, ha la grande occasione di raggiungere il settimo posto. Dato lo stato di forma della formazione di De Zerbi, i tre punti non dovrebbero essere un problema, ma la partita contro il Genoa non dovrà essere presa sottogamba. Nonostante abbiano ottenuto soltanto una vittoria e un pareggio nelle ultime 5 giornate, i rossoblù sono andati sempre a segno, quindi ci sarà bisogno del miglior Ferrari per difendersi dal poliedrico attacco genoano.

Cristian Ansaldi (VERONA-TORINO). Nelle ultime uscite l’esterno argentino è tornato il giocatore che tutti conoscono. Presiede la fascia sinistra con diligenza e in fase offensiva risulta sempre pericoloso, grazie alla sua abilità nell’uno contro uno e alla capacità di crossare con ambedue i piedi. Proprio grazie ad un suo passaggio (quarto assist della sua stagione) è arrivato l’importantissimo goal che ha permesso al Toro di conquistare la vittoria contro il Parma. I granata sono riusciti a mettere tre punti tra loro e la zona retrocessione, ma ora devono ancora macinare punti e la partita con il Verona potrebbe essere una buona occasione in questo senso. La squadra di Juric, già sicura della salvezza da alcune giornate, ha subito ben 7 sconfitte nelle ultime 9 giornate. Nella zona di competenza di Ansaldi dovrebbe agire Faraoni che talvolta incappa in qualche errore di troppo, da cui l’argentino potrebbe trarre vantaggio.

Aggiornato il 8 Maggio 2021