Shade: Curiosità a tempo sul beat

Shade live con Chefaticalavitadabomber. Intervista e curiosità sul rapper di Torino. Dal doppiaggio, al cabaret, tutte le cose che devi sapere su Vito Ventura.

shade, Shade: Curiosità a tempo sul beat

Chefaticalavitadabomber incontra Shade per una diretta Instagram unica nel suo genere. Per il team di CFVB sul palco digitale Emanuele Stivala in arte EmaCFVB , dall’altra parte il rapper conosciuto per il singolo Bene ma non benissimo, Shade. Un’intervista o meglio una chiacchierata a 360 gradi sul mondo che circonda il rapper made in Torino. Dalla sua prima volta in una gara freestyle, al doppiaggio di South Park, dalla sua carriera di cabarettista alle curiosità più strane della vita di Vito Ventura, il rapper conosciuto come Shade.

Shade curiosità e intervista al tempo dei Beats

Quarantena in Spagna per Shade

“Sono in Spagna perché ero in vacanza qui. Sono in quarantena all’estero. Non mi fidavo a prendere voli e quant’altro e quindi sono rimasto qui”.

Single per scelta ma anche…

“Al momento si. Non voglio lanciare appelli. Poi in questo periodo meglio di no, perché sicuro prendo quella asintomatica e via di virus”.

Nitro, quella finale su MTV

“Nel circuito del freestyle ci conosciamo un po’ tutti. In finale contro Nitro, un vero re sulla scena non avevo nulla da perdere e quindi l’ho vissuta bene. L’ho portata a casa, da juventino una bella conquista, non siamo abituati a vincere le finali”.

Le gare freestyle tra insulti e amicizia

“Tutto si ferma sul palco. Ci insultiamo tantissimo anche pesantemente ma quando finisce il freestyle tutto torna come prima. Con De Palma abbiamo passato una vita ad insultarci ma nella vita non abbiamo mai litigato”.

Shade è anche doppiatore

“Ho studiato molto per fare il doppiatore. E’ un mondo fantastico. Ho prestato la voce per South Park ma anche per molte altre cose. Poi magari non sapete che nel porno i doppiatori sono super pagati. Io non l’ho mai fatto, ma lo so.”

I rapper a cui ti ispiri

Fabri Fibra e Marracash su tutti! Quando li vedo ancora oggi mi emoziono come un fan! Marracash scrive meglio di tutti!

Sanremo perché?

“Sanremo è un frullatore! Fortunatamente l’ho fatto con Federica Carta perché è veramente pesante. Avrei voluto scappare come Bugo, con Morgan sono loro i veri vincitori di Sanremo”.

Allora Ciao è disco d’oro

“Si, lunedì è arrivata la notizia e sono molto felice. E’ una di quelle poche cose belle di questo periodo!”

Bernadeschi e la tua somiglianza

“Sono Bernardeschi quello che ordini su Wish! Lui è la mia versione bella, o meglio io sono quella brutta.”

Juventus ma non solo

“Io sono un tifoso sfegatato della Juventus ma simpatizzo anche Torino. Il calcio è una grande passione, molto importante per me!”

shade, Shade: Curiosità a tempo sul beat

Ronaldo per vincere la Champions?

“Mi piacerebbe dirlo. Non è come nel Basket che se hai Michael Jordan vinci, nel calcio è diverso. Abbiamo un po’ di carenze a centrocampo e la cosa si vede.”

Theo Hernandez e Lautaro Martinez

“All’Inter invidio Lautaro Martinez, mentre del Milan mi piace tanto Theo Hernandez!”

Del Piero il migliore di tutti

“Tra Baggio e Del Piero, Del Piero tutta la vita! E’ un vero idolo per me!”

Shade curiosità e carriera del rapper di Torino

Vito Ventura in arte Shade, nasce a Torino il 10 dicembre 1987. A 16 anni la sua prima avventura nel mondo del Hip pop. Fin da subito si impone nella scena torinese, vincendo per ben due volte il festival Tecniche Perfette. Ma, Shade non è solo un rapper, ma anche un cabarettista e un doppiatore. Nel 2011 vince a mani basse una tappa di Zelig Urban Talent e dimostra di saperci fare anche senza base sotto.

Nel 2013 si affaccia con successo anche al mondo del doppiaggio, e diventa la voce ufficiale di un personaggio di South Park. Tanta gavetta e tanto lavoro, nel 2017 lo ripagano ponendolo al vertice della Hit estate con il brano, “Bene ma non benissimo“. Di fede juventina da sempre, nel 2015 su radio 105 dedica al suo idolo Bonucci una versione rivisitata proprio di “Bene ma non benissimo”, un vero successo. Irraggiungibile e Truman i due album a seguire, che perfettamente vanno ad incastrarsi, rappresentando il secondo e il terzo capito della sua vita tra i bit. Nel 2019 partecipa al Festival di Sanremo con Federica Carta, con il brano Senza farlo apposta.

Aggiornato il 20 Novembre 2020