Scommesse a centrocampo per la 30° giornata

5 scommesse da azzardare nella 30° giornata del campionato di Serie A.

scommesse a centrocampo, Scommesse a centrocampo per la 30° giornata
Mg Torino 11/07/2020 – campionato di calcio serie A / Juventus-Atalanta / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Ruslan Malinovskyi

Ruslan Malinovskyi (FIORENTINA-ATALANTA). Nella scorsa giornata ve lo avevamo consigliato tra le scommesse di giornata e oggi ve lo riproponiamo dopo l’ottima prestazione fatta contro l’Udinese, grazie alla doppia alla voce assist. Un 9,5 in pagella che rende perfettamente l’idea delle capacità e della forma del centrocampista ucraino. La trasferta contro la Fiorentina sarà tutt’altro che una sgambettata per la squadra allenata da Gasperini, che dovrà fare punti per non perdere il treno Champions League, ma che allo stesso tempo dovrà confrontarsi con una compagine in lotta per la salvezza. L’anarchia del giocatore torna prepotente, come del resto la sua forza esplosiva a proporsi tra le mosse da azzardare in questa giornata. Il centrocampo della Fiorentina non ci ha mai convinto, soprattutto se valutato come scudo davanti alla difesa e questa potrebbe essere proprio la chiave di lettura della partita. Ruslan ha tutti i colpi per tornare a gonfiare la rete, e con Muriel claudicante e Pessina fermo ai box, il Gasp conterà sui suoi numeri per fare risultato.

Roberto Pereyra (UDINESE-TORINO). Forse uno dei giocatori da noi più consigliati in questa stagione, Roberto torna protagonista tra le nostre scommesse di reparto. Un’annata sicuramente al di sopra delle aspettative, un colpo in sede d’asta da lucidare tutte le settimane. 4 i gol fino a questo momento e 4 gli assist messi a referto per il Tucu. L’ex Juve dopo alcune stagioni poco convincenti è tornato a fare la voce grossa nel nostro campionato e sotto la regia di De Paul ha iniziato a dare pieno lustro alle sue caratteristiche. Inserimento alle spalle dei difensori, cambi ritmo e precisione sotto porta sono ormai marchi di fabbrica made in Argentina. Il periodo è quello giusto per riservargli sempre una slot nella zona nevralgica del campo.

Giulio Maggiore (SPEZIA-CROTONE). Il classe ’94 agli ordini di Italiano è tra le pedine dello Spezia ad aver convinto maggiormente in questa stagione in Serie A. Un giocatore continuo dal punto di vista delle prestazioni e che con il passare delle gare sta acquisendo sempre maggior carattere e personalità. Il numero 25 spezino nelle ultime gare ha trovato 2 gol e 1 assist e la sua forma sembra essere in netta crescita. La sua posizione in campo e le sue caratteristiche tecniche ci danno ulteriore coraggio nel proporvi questa scelta, e l’avversario di giornata, le statistiche per schieralo. Non il solito nome da prime pagine, ma una mossa d’autore per sorprendere i vostri avversari di lega.

Mikkel Damsgaard (SAMPDORIA-NAPOLI). 3 motivi per puntare su Damsgaard. Il primo è senza alcun dubbio quello che riguarda il suo stato di forma. L’esterno offensivo di Ranieri ha dimostrato nelle ultime uscite una grande lucidità e tanta voglia di sacrificio. Il secondo è rappresentato dall’avversario, che dopo un buon rendimento difensivo è crollato nelle ultime uscite, vi ricordate contro il Crotone. Il terzo è decisamente più collegato al fattore tattico. Da quel lato il Napoli attacca di più, ma difende anche di meno, e se Politano e Di Lorenzo stanno offrendo garanzie importanti dal punto di vista offensivo, non si può dire la stessa cosa di quello difensivo. 2 gol e 4 assist sono ancora troppo poco per la classe dimostrata da questo giocatore. Scommessa accettata!

Simone Verdi (UDINESE-TORINO). E’ sempre difficilissimo fare questo nome, ma come al solito qualcuno dovrà pur farlo. Contro la Juventus ha messo in campo una buona prestazione e anche se la sua posizione in campo ci sembra aver perso metri, dall’altra ne ha acquistati in termini di giocate e qualità. Meno pressioni e più fantasia, Nicola sembra avergli trovato la collocazione giusta in campo. Questa è senza alcun dubbio la scommessona di giornata per questo reparto e anche Simone lo sa. 1 gol e 4 assist sono l’antipasto di un finale di stagione ancora da scrivere e al Toro servirà il miglior Verdi per centrare senza problemi la salvezza. Azzardo Puro!

Aggiornato il 10 Aprile 2021