Saponara guida le 5 scommesse a centrocampo

L’esterno offensivo dello Spezia torna tra le nostre 5 scommesse di reparto.

saponara, Saponara guida le 5 scommesse a centrocampo
La Spezia 15/05/2021 – campionato di calcio serie A / Spezia-Torino / foto Image Sport nella foto: Riccardo Saponara-Gleison Bremer

Riccardo Saponara (SPEZIA-ROMA). E’ lui l’uomo copertina di questa salvezza, è lui il giocatore ad aver fatto la differenza nel momento più importante della stagione. Non possiamo dimenticarci dell’esterno offensivo di Italiano, che nelle ultime tre gare ha siglato due gol importantissimi per la storia di questo club. Utilizzato a singhiozzo in stagione, il numero 23 ex Fiorentina ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista nella storia dello Spezia. In questo momento è senza alcun dubbio tra i giocatori più in forma tra quelli a proporre fantasia in Liguria e privarsene in questa sfida sarebbe un po’ da sprovveduti. All’andata la gara finì 4-3 per La Roma, ma con una festa di bonus da ricordare. Tra i piedi di Riccardo potrebbero girare ancora bonus importanti, e buttarlo nella mischia potrebbe rivelarsi molto produttivo.

Manuel Locatelli (SASSUOLO-LAZIO). Con il ritorno di Caputo difficilmente lo vedremo ancora tirare i rigori, ma attenzione alla forma Europeo del regista dei neroverdi. Nelle ultime gare si è dimostrato essere il vero valore aggiunto di questa squadra. Onnipresente in fase difensiva e fondamentale in quella di costruzione. Con il passare dei minuti sta anche acquistando metri importanti per insaccare i bonus che contano. De Zerbi si affiderà ancora una volta all’ex Milan per chiudere la sua esperienza con il Sassuolo nel modo migliore prima di cambiare aria e difficilmente Manuel lo tradirà. Per chiudere la stagione con il punto esclamativo Locatelli sa cosa deve fare e voi?

Matias Vecino (INTER-UDINESE). Con 7 presenze stagionali è stato uno dei giocatori meno utilizzati da Conte in questa stagione. Tante le motivazioni che hanno portato a questa esclusione: dai problemi fisici a scelte fatte e sposate dalla società. Il suo apporto in questo finale di stagione con lo scudetto in tasca ormai da tempo, potrebbe servire più al giocatore per trovare conferme che alla marcia già trionfante della corazzata nerazzurra. Stimoli personali ne abbiamo? Certo che si. Tatticamente, la gara sembra essere quella perfetta per sfruttare le caratteristiche dell’uruguaiano. Colpi di testa, inserimenti alle spalle dei difensori e continue ripartenze. Una fiche la mettiamo sul numero 8, una scommessa bella e buona che qualcuno dovrà pur fare.

Razvan Marin (CAGLIARI-GENOA). Arrivato a Cagliari come trequartista, ma trasformatosi con il passare dei minuti in un puro metronomo di centrocampo, ha dimostrato in questa stagione di non essere atterrato in Serie A per caso. Il giocatore ideale per gli schemi di Semplici, arriva da due prestazioni anonime, per intenderci da due 5,5 non all’altezza delle sue qualità. In questa gara senza obiettivi e con la testa libera da tensioni salvezza, potrebbe tornare a brillare di luce propria e magari regalare un assist o un gol a chi a inizio anno aveva scommesso sulle sue prestazioni. Il piede educato e l’inserimento facile potrebbero fare il resto. Scommessa da azzardare.

Valerio Verre (SAMPDORIA-PARMA). Il centrocampista ex Verona ha attraversato sicuramente periodi migliori e diciamo che con un tecnico come Ranieri abituato a tattiche vecchio stampo, lui e Ramirez hanno sofferto le troppe panchine. Il 4-4-2 diciamo che gli sta stretto, ma Valerio è comunque riuscito a portare a casa qualche bonus. 3 gol e 3 assist in 979 minuti giocati non sono di certo numeri da buttare via. Contro il Parma potrebbe tornare in cattedra come nella 36° giornata, quando la maggior parte dei suoi Fantallenatori l’avevano lasciato in panca. Occhio a non commettere lo stesso errore contro una delle difese più perforate della Serie A.

Aggiornato il 21 Maggio 2021