Roma-Verona: Analisi del match

roma verona, Roma-Verona: Analisi del match
As Roma 15/09/2019 – campionato di calcio serie A / Roma-Sassuolo / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: esultanza gol Henrikh Mkhitaryan

ROMA-VERONA: ANALISI DEL MATCH

ROMA
I giallorossi hanno vinto 4 delle ultime cinque sfide di Serie A TIM contro l’Hellas Verona, l’unica eccezione è la gara d’andata di questo campionato (sconfitta 0-3 a tavolino, dopo lo 0-0 sul campo). In casa la squadra di Fonseca è una vera macchina. La Roma è l’unica squadra senza sconfitte casalinghe in questa Serie A (7V, 3N) e, oltre ad essere la formazione con il maggior numero di punti (24), ha il miglior attacco interno, insieme a Inter e Napoli il (25 reti segnate). Henrikh Mkhitaryan della Roma e Mattia Zaccagni dell’Hellas Verona sono gli unici due centrocampisti che hanno all’attivo almeno cinque gol e cinque assist in questa Serie A TIM. Out per infortunio Dzeko, al suo posto Mayoral.

VERONA
Solo Milan (17) e Inter (15) hanno ottenuto più punti dell’Hellas Verona (14) in questa Serie A contro formazioni attualmente nella metà alta della classifica, esattamente il doppio di quelli della Roma (7). (DATI SERIE A). La squadra di Juric può vantare la miglior difesa del campionato in compagnia della Juventus con 18 reti subite nel girone di andata. L’ex Kalinic dovrebbe essere l’attaccante titolare nel 3-4-2-1 dell’Hellas. Sturaro e Lasagna dovrebbero partire dalla panchina per entrare a gara in corso.

ULTIMI RISULTATI: (3-0) TAVOLINO
MARCATORI:
 

ROMA

DA SCHIERARE: Mkhitaryan; Pellegrini; Spinazzola; Smalling; Veretout
DIFFIDARE: In questa gara a nostro avviso si può schierare senza particolari problemi.
SORPRESE: Mayoral;

VERONA

DA SCHIERARE: Zaccagni; Di Marco; Barak
DIFFIDARE: Eviterei di scegliere più di un paio di pedine.
SORPRESE: Kalinic (EX); Lasagna