Rivoluzione in F1: arrivano le sprint race

Approvata la sprint race, una nuova modalità di qualificarsi per la gara della domenica.

, Rivoluzione in F1: arrivano le sprint race

La sprint race è stata approvata dalla Commissione ottenendo il voto unanime dei presenti. Volendo aggiungere alle prossime gare, forse, un po’ più di divertimento e permettendo hai piloti nelle retrovie di potersi qualificare anche per prime posizioni.

Come cambieranno i weekend?

Il venerdì, come di consuetudine, si terranno le prove libere, con un’ ora di tempo e due set di gomme a libera scelta. Più tardi si correranno le qualifiche come già le conosciamo con Q1, Q2, Q3 e 5 set di gomme disponibili. Invece, nel sabato ci sarà la seconda sessione di prove libere, con un solo set di gomme, e poi si correrà la sprint race di 100 km con solo 2 set a disposizione. Mentre la domenica rimarrà uguale, come da tradizione.

Come funziona?

Le prime qualifiche serviranno per classificarsi in griglia di partenza per la sprint race, mentre la gara dei 100 km, darà le posizioni per gareggiare poi nel vero e proprio GP della domenica. La top 3 dei piloti che sono arrivati per primi sul traguardo guadagneranno anche dei punti, rispettivamente 3 per la prima posizione, 2 per il secondo, 1 per il terzo posto. Questa tipologia di weekend prenderà inizio, in fase sperimentale, a Silverstone dal 18 luglio e Monza dal 12 settembre.