Quello che vi siete persi in questo weekend di motori

Dall’incidente di Marquez a Jerez, alla doppietta italiana. La vittoria italiana in Moto2, fino al disastro di Kimi.

, Quello che vi siete persi in questo weekend di motori
MISANO ADRIATICO, ITALY – SEPTEMBER 13: Franco Morbidelli of Italy and Petronas Yamaha SRT looks on and celebrates his first MotoGP victory during the press conference at the end of the MotoGP race during the MotoGP Of San Marino – Race at Misano World Circuit on September 13, 2020 in Misano Adriatico, Italy. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Una brutta caduta a Jerez

Dopo quel maledetto 19 luglio del 2020 che ha visto Marquez coinvolto in un brutto incidente che diede inizio ad un’odissea che non sembra ancora essersi conclusa. Nella giornata di sabato, durante le FP3, il pilota spagnolo mentre affronta la curva 7 del circuito “Angel Nieto“, scivola ad alta velocità contro le barriere di protezione. Si rialza sulle sue gambe, e dopo un momento per capire la situazione, viene accompagnato al centro medico per gli accertamenti. Il pilota in perfette condizioni, torna in pista per le FP4 ottenendo un buon tempo.

https://twitter.com/MotoGP/status/1388412838557986818

Doppietta Italiana in MotoGP

Giornata di successi quella di ieri per la Ducati, ottenendo i due primi posti della classifica. Infatti sul podio sono saliti Miller e Bagnaia, il quale adesso si trova in testa alla classifica piloti. Terzo posto invece per Morbidelli, l’italiano che corre per la Yamaha Petronas.

Di Giannantonio vince in Moto2

Dalla partenza alla bandiera a scacchi, l’italiano è rimasto costantemente in prima posizione, correndo una gara strepitosa. Ha vinto mentre si lasciava dietro Bezzecchi e Lowes.

https://twitter.com/AngyFra89/status/1388810646234484737

Botto in casa Alfa Romeo

È durata appena un giro la gara di Kimi Raikkonen. In un tentativo di sorpasso sul suo compagno di squadra Antonio Giovinazzi il finlandese ha centrato con la sua ala anteriore la ruota posteriore del numero 99. L’ala si è infilata sotto la vettura e non ha più permesso di sterzare, costringendo “The IceMan” a terminare la sua gara sul ghiaia. Dopo la gara ha ammesso le sue colpe per l’errore.