Pellegrini tra le 5 scommesse a centrocampo

Il centrocampista della Roma guida le 5 scommesse a centrocampo nella 22° giornata del campionato di Serie A.

pellegrini, Pellegrini tra le 5 scommesse a centrocampo

Lorenzo Pellegrini (ROMA-UDINESE). Puntiamo sul numero 7 giallorosso per questa giornata di Fanta. Fuori nella gara contro la Juventus e subito titolare al ritorno dopo la squalifica. In questo momento insieme a Mkhitaryan tra i giocatori più in forma di questa Roma. Per caratteristiche di gara gli inserimenti dei centrocampisti potrebbero rappresentare la vera chiave di lettura di questa gara. L’Udinese propone una difesa ordinata che va a nozze con squadre in grado di sviluppare un gioco abbastanza statico affidato alle due punte, ma questo non è di certo il caso della banda guidata da Fonseca. I continui inserimenti dei centrocampisti a nostro avviso potrebbero portare importanti bonus ai suoi fantallenatori e Pellegrini questo lo sa fare molto bene.

Hamed Traorè (CROTONE-SASSUOLO). Un giocatore che nell’inizio della stagione ha faticato e non poco a trovare a ritagliarsi minuti nella squadra imbastita da De Zerbi, ma che con il passare dei minuti sta diventando uno dei tenori più importanti dei neroverdi. Qualità e quantità a servizio dei compagni, ma anche buone capacità sotto porta e fantasia nelle assistenze. Una gara sulla carta che dovrebbe regalare un buon numero di bonus e allora fate il biglietto e mettetevi in fila per partecipare. 2 gol fatti fino a questo momento e come si dice in questi casi il 3 vien da …

Antonin Barak (VERONA-PARMA). Partiamo con il darvi qualche statistica di questo giocatore fino a questo momento. 4 gol fatti e 1 assist in 18 gare disputate, con una media voto sempre sopra al 6. L’ex Udinese sta dimostrando a Juric quanto sia diventato negli schemi e nei risultati della squadra fondamentale quasi al livello di un certo Zaccagni, out per squalifica. Nelle ultime gare è stato lui il vero uomo in più tra le fila dell’Hellas, un giocatore in grado di fare le due fasi in modo chirurgico. Contro il Parma verranno schierati davanti a lui nuovamente Lasagna e Kalinic dopo un primo test da mani nei capelli, ma questo non ci deve far cambiare idea sulle sue probabilità di bonus, perchè Antonin lo spazio lo trova sempre.

Weston McKennie (NAPOLI-JUVENTUS). In assoluto la più bella scoperta del calcio italiano. Arrivare in una grande squadra e in un paio di partite prendersi il centrocampo sulle spalle non è di certo semplice, e se in più ci aggiungiamo i 3 gol e i 2 assist messi a segno in 17 gare disputate, come diceva il principe di Bel-Air “Beh, tanto male non è!”. L’americano ha conquistato il cuore dei tifosi, e strappato slot ai suoi fantallenatori a suon di prestazioni di grande personalità. Contro il Napoli sarà tutt’altro che una gara semplice, ma Weston ormai lo conosciamo, gioca quando il gioco si fa duro… anche.

Jack Bonaventura (SAMPDORIA-FIORENTINA). L’ex Milan dopo un periodo non semplice sembra aver ritrovato forma e geometrie e le sue prestazioni ne sono una chiara testimonianza. Un giocatore sempre pronto al sacrificio ma dotato di un’intelligenza tattica concessa a pochi. In questa Fiorentina non è semplice emergere ma l’inversione di rotta della squadra allenata da Prandelli potrebbe cambiare molto presto. Contro la Sampdoria è senza alcun dubbio uno dei maggiori indiziati a raccogliere i bonus che contano.