Da Pelé a Giancarlo de Sisti: i cinque calciatori che hanno dato il loro volto al cinema

E’ più facile fare il calciatore o l’attore? Realtà contro finzione: o sei capace di giocare o niente, non puoi mica recitare. A meno che tu non abbia fatto apposta a simulare un fallo da rigore o un fallo per far prendere all’avversario di turno il giallo. Eppure la storia del calcio è piena di giocatori che hanno avuto uno spazio cinematografico. Ecco i nostri top 5

Spoiler: parliamo pur sempre di cinema, perciò niente spoiler

Eric Cantona

Per parlare di cosa ha dato Eric Cantona al calcio ci sarebbe da girare un film. E invece il nostro uomo con il colletto alzato ha girato a oggi film e pièce teatrali. Avete capito bene: quello che ha dato un calcio volante a un tifoso durante una partita ha girato delle pièce teatrali. Essendo stato un tipo altamente egocentrico in campo e nella vita, Ken Loach lo ha fatto diventare un angelo custode in un film in cui…faceva sé stesso. Che idolo, ma per l’Oscar la strada è ancora in salita.

Pelé

Edson Arantes do Nascimento cinematograficamente è noto per molti lungometraggi su se stesso. Pensare al Pelé-attore fa venire subito in mente il film del 1981 “Fuga per la vittoria” di John Houston: era membro di una squadra di soldati americani impegnato a giocare contro dei soldati nazisti e come in tutte le storie a lieto fine dopo un infortunio ha chiesto di giocare e poco dopo è arrivato il cross ed il gol su rovesciata che ha deciso il match. Una scena storica del cinema. Pelé nel 1978 ha girato tale “Os Trombadinhas”. Il titolo ci incuriosisce, se qualcuno lo ha visto ce lo dica eh.

Dida, Alessandro Costacurta, Massimo Ambrosini, Andry Shevchenko, Gennaro Gattuso e Paolo Maldini

I sei giocatori del Milan hanno scritto la pagina del club in questi anni Duemila, ma il loro cameo, seppure in un sogno, nel film “Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo… me” è epico. Donato Cavallo/Diego Abatantuono se li trova davanti in un San Siro deserto e lui, allenatore un po’ sprovveduto e dalla parlata grottesca, non sa chi sono e li vorrebbe far giocare in ruoli diversi rispetto a quelli in cui giocavano. Vi consigliamo di sentire come “risponte” Ambrosini alla domanda di Cavallo. Cioè, di Caprio/Jack in “Titanic” spostati proprio.

https://youtu.be/bgu_ZqM-CCQ

Vinnie Jones

Qui la domanda è inversa: davvero Vinnie Jones ha fatto il calciatore? Il difensore gallese, noto per la ruvidezza in campo e per aver strizzato i genitali in campo a Paul Gascoigne, dietro la cinepresa non ha preso parte a commediole spicce ma a tanti film cazzuti e ricchi di pathos. Musa (ruvida) di Guy Richie, Jones ha portato sullo schermo la durezza dei suoi interventi e della sua rabbia repressa. Vorremmo che prendesse parte ad un eventuale “Cattivissimo me”. Sarebbe il film ideale per lui.

Giancarlo de Sisti

“L’allenatore nel pallone” è il film comico sul calcio più noto di tutti. Il merito di ciò va anche ai calciatori dell’epoca che hanno interpretato loro stessi nella pellicola di Martino. Tra questi, Giancarlo de Sisti. “Picchio” ha solo recitato in quel film ricoprendo il ruolo di direttore sportivo della Fiorentina ma il qui pro quo (“equivoco” ignoranti e senza “cq”) con Canà è ancora oggi una pietra miliare del nostro cinema. Peccato che a Canà fare “fifty fifty” non sia piaciuto affatto.[youtube]Insert video URL or ID here[/youtube]