Osimhen e le 5 scommesse in attacco

Victor Osimhen guida le 5 scommesse in attacco della 29° giornata del campionato di Serie A.

osimhen, Osimhen e le 5 scommesse in attacco
Db Parma 20/09/2020 – campionato di calcio serie A / Parma-Napoli / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Viktor Osimhen

Victor Osimhen (NAPOLI-CROTONE). O lo schieriamo contro il Crotone o non lo schieriamo più. Arrivato a Napoli come il grande colpo della Serie A, il buon Victor non ha di certo impressionato in questa prima parte di stagione alle pendici del Vesuvio. Tra infortuni, scelte sbagliate e un po’ di sfiga, il numero 9 made in Nigeria ha “cannato” la sua prima volta in Italia. Ma diciamo che con 10 gare alla fine ancora nulla è perduto. Agli attaccanti serve il gol per svoltare una brutta annata e contro il Crotone potrebbe ritrovare nuovo ossigeno. 3 gol e un assist in 13 gare disputate sono decisamente troppo poco per ripagare lo sforzo economico fatto da De Laurentiis e dai fantallenatori per aggiudicarsi le sue prestazioni. Ci aspettiamo un cambio di rotta, a partire dalla gara di sabato contro il Crotone. Fiduciosi!

Kevin Lasagna (CAGLIARI-VERONA). Ci piace rischiare ma non a caso. L’attaccante arrivato a Verona nella finestra di mercato invernale dall’Udinese, non ha ancora pienamente convinto sotto porta, ma ha dato al gioco di Juric la giusta profondità. 1 solo gol da quando indossa questa maglia e tante e forse troppe le occasioni sprecate. C’è chi sostiene che Lasagna è troppo preciso e che davanti al portiere a volte basterebbe sbordare, nulla toglie però che il numero 15 ogni partita ha almeno 2 palle abbastanza nitide da insaccare, e per la legge dei grandi numeri… Contro un Cagliari obbligato a fare risultato, le ripartenze degli uomini in maglia gialla potrebbero rappresentare la carta giusta da giocarsi e chi meglio di Lasagna per questa tipologia di gioco.

M’Bala Nzola (LAZIO-SPEZIA). Questa volta ci affidiamo ai ricorsi storici e a quella gara di andata che lo vide sul tabellino di gara alla voce marcatori. M’Bala dal suo ritorno dopo l’infortunio non sembra più lo stesso, ma attenzione alla voglia messa in campo nell’ultima uscita di campionato. La Lazio ha dimostrato di saper prendere gol senza alcun tipo di problema, optando per la regola “Zemaniana” del gol in più per vincere, senza tenere conto dei gol subiti. Ecco allora che Nzola con il colpo giusto potrebbe tornare dopo mesi a regalare bonus importanti ai suoi fantallenatori, anche se ad oggi non è altro che una difficilissima scommessa da giocarsi con testa. In questo caso non si rischia il semitop con gara semplice per lasciare spazio allo spezino, ma occhio alle gare con troppa tensione in campo.

Gregorie Defrel (SASSUOLO-ROMA) NON CI SARA’ PER UN PROBLEMA MUSCOLARE. Eccolo qui l’ex che non ti aspetti. Il Sassuolo con quella doppia situazione da risolvere potrebbe trovarsi obbligato ad affidarsi ai colpi del francese per non uscire sconfitto dal Mapei Stadium. A nostro avviso Defrel dovrebbe entrare a gara in corso per dare vivacità al reparto offensivo, con l’obiettivo di creare grande confusione tra le maglie difensive giallorosse. Occhio alla difesa di Fonseca, ancora senza i pezzi pregiati e con alcune pedine improvvisate in ruoli improbabili. Questa è la classica scommessa dalla panchina che potrebbe regalare quelle gioie da brindisi anticipato di pasquetta.

Frank Ribery (GENOA-FIORENTINA). Il francese dopo un campionato costellato di infortuni e prove anonime, nelle ultime due gare disputate prima della sosta nazionali, è tornato a convincere. Un gol e un assist, che gli hanno regalato i primi due picchi consecutivi in una stagione decisamente altalenante. Tra match delicati e assenze di spessore, la scelta di inserire l’ex Bayern in terza slot potrebbe rivelarsi produttiva. Contro Masiello, giocatore d’esperienza non sarà semplice, ma la gamba mancata fino a questo momento, sembra essere tornata quella dell’inizio della scorsa stagione e il piedino è caldo come un boiler. Sfruttare il momento, a nostro avviso l’unica cosa da fare.

Felipe Caicedo (LAZIO-SPEZIA). L’Immobile visto in Nazionale, voglioso ma sprecone e il Tucu sempre ad un soffio dal bonus, potrebbero aiutare involontariamente l’entrata anticipata di Caicedo. Lo Spezia è una squadra che fa della tattica e della concentrazione le sue armi migliori, e nella prima frazione potrebbe offrire poche occasioni agli uomini di Inzaghi. Il secondo tempo invece ce lo aspettiamo più “giocherellone”, per intenderci più da bonus facile. Felipe arriva da un problema al piede destro, ma dall’infermeria arrivano notizie incoraggianti. 30 minuti li ha, e li sfrutterà nei migliori dei modi.

Aggiornato il 3 Aprile 2021