Nelle 5 sicurezze a centrocampo torna Milinkovic

5 sicurezze a centrocampo, Nelle 5 sicurezze a centrocampo torna Milinkovic
5 sicurezze a centrocampo, Nelle 5 sicurezze a centrocampo torna Milinkovic

Sergej Milinkovic-Savic (SPEZIA-LAZIO). Il sergente dovrebbe tornare dal primo minuto al fianco di Luis Alberto e Lucas Leiva nella cabina di regia biancoceleste. Ad ora rimane in ballottaggio con Akpa Akpro ma il serbo dovrebbe avere la meglio. I suoi inserimenti dalla trequarti e quei centimetri in più sui calci piazzati potrebbero essere la chiave giusta per tornare a casa con i tre punti. I fantallenatori aspettano i tuoi bonus.

Arturo Vidal (INTER-BOLOGNA). Contro il Bologna il cileno dovrebbe ricoprire il ruolo di interno destro con Gagliardini sul centro sinistra e Brozovic da play arretrato. Questa disposizione dovrebbe permettere a Vidal di agire a ridosso degli attaccanti e tornare a servire il gioco di Conte con il suo marchio di fabbrica, gli inserimenti dalla trequarti. Tatticamente ci aspettiamo questo, fantacalcisticamente ci aspettiamo i bonus, quelli contano.

Rodrigo de Paul (UDINESE-ATALANTA). Il 10 made in Argentina contro la Lazio ha effettuato una delle prove migliori di questa stagione e non solo. Tatticamente perfetto, Rodrigo anche in questa stagione si conferma essere una delle poche sicurezze tra i centrocampisti. L’Udinese è in forma e non mi sorprenderebbe se riuscisse uscire dal campo con un risultato positivo. Una gara strana da leggere, ma a nostro avviso piena di emozioni.

Piotr Zielinski (CROTONE-NAPOLI). 6 gare all’attivo e non sempre da titolare, 1 gol e 1 assist per un CC che ogni stagione sembra dover esplodere tra i bonus. Ogni anno ci chiediamo se è la stagione giusta, ogni anno in sede d’asta sembra sempre un super colpo a basso costo, ma puntualmente chiude la stagione nella normalità più assoluta. Il reparto durante questi mesi si è affollato e la lotta per una maglia da titolare è tutta da sudare, e proprio questo ci convince a schierarlo e fidarci ciecamente di Ringhio.

Franck Kessie (SAMPDORIA-MILAN). L’uomo più in forma di questo Milan. Come lasciare fuori dalle sicurezze di giornata un giocatore che nella stessa partita fa un assist, segna un rigore e poi lo sbaglia. Il tuttofare di casa Milan sembra vivere un momento incantato, ogni cosa che tocca si trasforma in oro, purissimo oro. Il “Presidente” come viene chiamato da queste parti è pronto ad un’altra partita da leader e allora non ci rimane che schierarlo.