Marco Verratti, dal Pescara al Psg

Conosciamo meglio Marco Verratti. Il centrocampista made in Italy che ha stregato il calcio francese.

marco verratti, Marco Verratti, dal Pescara al Psg
Footballer Italy Marco Verratti during the match Italy-Nothern Ireland in the Ennio Tardini stadium. Parma (Italy), March 25th, 2021 (photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Marco Verratti, dall’esordio alla conferma nei top di reparto.

Marco Verratti è nato a Pescara il 5 novembre 1992. A livello giovanile, Marco ha giocato nelle squadre del suo comune per poi essere tesserato dal Manoppello dove rimane fino al 2006 quando viene tesserato dal Pescara. Grazie al presidente Gerardo Soglia, esordisce in prima squadra all’eta di 15 anni e 9 mesi contro il Mezzocorona in Coppa Italia, partita che ha visto trionfare il Pescare per 2-0. Ha esordito da titolare in campionato contro il Crotone alla prima giornata con la maglia numero 10. In questa stagione, Verratti collezionò 10 presenze. Nella stagione successiva è arrivato anche il suo primo gol contro la Sangiustese, partita valida per la Coppa Italia di lega Pro. In campionato il suo primo gol è arrivato alla prima giornata contro il Rimini. In quella stagione il Pescara ottiene la promozione in Serie B. Nel 2010/2011 esordisce in Serie B sotto la guida di Di Francesco e segna il suo primo gol contro il Cittadella. Con l’arrivo di Zeman, verratti viene impiegato come centrocampista davanti alla difesa. Il Pescara vince il campionato di Serie B 2011/2012 e ottiene la promozione in Serie A. Nel calciomercato estivo, Verratti viene acquistato dal Paris Saint Germain per 12 milioni. Esordisce fin da subito in Ligue 1 contro il Tolosa servendo subito un assist.

Fa il suo debutto in Champions League da titolare contro la Dinamo Kiev. Con Ancelotti come allenatore si ritaglia sempre più spazio all’interno della rosa. Il suo carattere troppo adrenalinico, gli costa spesso troppe ammonizioni arrivando a ricevere anche il primo rosso dopo una discussione con Giroud. In quella stagione Verratti, ottiene una media di passaggi riusciti del 90% e vince il suo primo campionato francese. Nella stagione 2014/2015 vince la Supercoppa di Francia e segna il suo primo gol in Champions League contro il Barcellona.La stagione successiva cambia numero di maglia passando dal 24 al 6, vince di nuovo la Supercoppa di Francia e viene nominato miglior calciatore straniero della Ligue 1.

In questa stagione soffre di pubalgia che lo tiene lontano dal campo per due mesi. Tornato in campo per pochi mesi, decide infine di operarsi per risolvere definitivamente questo problema. Con l’arrivo di Emery, vince la quarta Supercoppa di Francia Consecutiva. Subisce una nuova operazione all’inguine e il PSG viene eliminato dalla Champions per mano del Real Madrid. Con il tecnico Tuchel, vince di nuovo la Supercoppa e il campionato, che era stato interrotto per colpa del Covid. In Champions League, il PSG arriva in finale e Verratti entra solo nella ripresa. La partita si concluderà 1-0 per il Bayern Monaco.

Le frasi celebri che hanno reso unico Marco Verratti.

„Io trequartista? Ho sempre detto che pur di giocare con l’Italia lo farei anche in porta.“ 

„Sono cresciuto ammirando Alessandro Del Piero. Sono un tifoso della Juve e lui è stato uno dei più grandi al mondo. Era veramente eccitante vederlo giocare, un idolo dentro e fuori dal campo. Alex trasmette serenità e calma, ha un’incredibile personalità.“

„Stavamo per vincere il titolo del 2013, dovevamo affrontare il Lione. Ancelotti era un pò teso e Zlatan gli si avvicinò chiedendogli se credesse in Dio. Il mister disse di sì e Ibra rispose: “Bene, se credi in me allora puoi anche rilassarti”. Lui è così, ha tanta fiducia in sé stesso e questo lo aiuta ad essere un grande giocatore. Stiamo iniziando ad abituarci ai suoi meravigliosi gol. In allenamento lavora duro e ha un coordinamento e una creatività che ben pochi hanno.“

Curiosità su Marco Verratti

  1. Il classe ’92 da bambino sognava grazie alle giocate di Del Piero. Quando, però, si è spostato davanti alla difesa, l’idolo assoluto è diventato Andrea Pirlo, come dargli torto.
  2. Verratti non ha mai giocato in Serie A, dopo aver vinto la Serie B con il Pescara allenato da Zeman, si è trasferito subito in Francia.
  3. Giocare contro la Francia, gli causa un pò di tensione, essendo lui ormai stabile a Parigi da diversi anni.
  4. Durante le prime partite, gli arbitri pensavano che Verratti li stesse insultando per via dei troppi gesticolamenti.

Record

  • Calciatore con il maggior numero di trofei vinti con il Paris Saint-Germain (26 titoli).
  • Calciatore con il maggior numero di presenze nelle competizioni europee con il Paris Saint-Germain (65 partite).
  • Calciatore con il maggior numero di Ligue 1 vinte (7 titoli a pari merito con Thiago Silva).
  • Calciatore con il maggior numero di Coppa di Francia vinte (5 titoli a pari merito con Thiago Silva).
  • Calciatore con più Coupe de la Ligue vinte (6 vittorie a pari merito con Thiago Silva e Marquinhos).
  • Calciatore con il maggior numero di presenze nella Supercoppa francese (8 partite).
  • Calciatore con più Supercoppa francesi vinte (8 vittorie).

Top gol e giocate di Marco Verratti

Di seguito vi lasciamo un video delle migliori giocate di Marco Verratti, che giocatore!