La nuova Pagani Huayra R

Scopri l’ultimo gioiellino in casa Pagani, erede della Zonda R.

, La nuova Pagani Huayra R

Un auto che potrebbe infrangere molti record sulla pista. È una super car che coniuga un alto livello di ingegneria e di conoscenze in aerodinamica, con un’estetica che rappresenta in pieno lo sviluppo tecnologico di Pagani Automobili. Scopriamo insieme la nuova Pagani Huayra R.

La libertà creativa

Un auto che verrà prodotta in soli 30 esemplari ad un modico prezzo di “soli” 2,6 milioni di euro, la nuova Huayra incarna una silhouette pulita che riprende le linee delle auto adottate a Le Mans e nel mondiale sport prototipi degli anni ’60 e ’70. Horacio Pagani è entusiasta e affascinato dal progetto, dichiarando di essersi distaccato dal concetto delle moderne auto da corsa.

“Le auto da corsa di oggi sono focalizzate esclusivamente sull’aerodinamica e sono in gran parte il prodotto della galleria del vento.”

Horacio Pagani

Il cuore del Huayra

Il fulcro della nuova supercar, è il Pagani V12-R, realizzato con la collaborazione della Hwa di Affalterbach, un’ azienda specializzata in vetture da corsa e uno dei padri di AMG. Il motore è un 6.0 litri 12 cilindri aspirato da 850 CV. Solo il propulsore pesa 198 kg, questo implica che sia un motore estremamente leggero e che sprigiona molta potenza, ma estremamente delicato, infatti ogni 10.000 km richiede una revisione speciale. Il peso complessivo della vettura è di soli 1.050 kg. Un simpatico aneddoto è che costa quasi 2.476,19 euro al chilo.

La sicurezza dei materiali leggeri

Per l’intera realizzazione sono stati utilizzati materiali compositi avanzati come il carbo-titanio. All’interno della vettura è presente una gabbia di sicurezza che è integrata nella monoscocca centrale. Inoltre vengono inserite delle strutture speciali (roll-bar) che aiutano l’assorbimento nella parte posteriore, laterale e anteriore. Sono state progettate proteggere il conducente, in caso di incidente, gli impatti, che sfortunatamente potrebbero capitare durante una sessione in pista.

Guarda le foto