Juventus: i giocatori pronti a partire

juventus, Juventus: i giocatori pronti a partire
ALLIANZ STADIUM, TURIN, ITALY – 2020/01/06: Gonzalo Higuain of Juventus FC celebrates after scoring a goal during the Serie A football match between Juventus FC and Cagliari Calcio. Juventus FC won 4-0 over Cagliari Calcio. (Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images)

Dopo gli acquisti di Artur e Kulusevski su tutti la Juventus inizia ad impostare il mercato in uscita.

Pronti! Partenza! Via! Partiamo con Cristian Romero, il classe ’98 potrebbe salutare i compagni bianconeri per trovare una maglia da titolare con l’Atalanta di Gasperini. L’idea piace a tutti e due i club, ora mancano i dettagli dell’operazione. “La valutazione del giocatore si aggira fra i 20 e i 25 milioni di euro, i due club stanno ancora ragionando sulla formula: potrebbe trattarsi di un prestito oneroso di un anno con diritto di riscatto che diventa obbligo a determinate condizioni oppure di un prestito biennale“. Queste le parole di Di Marzio su Sky Sport.

Il secondo nome è quello dell’esterno difensivo Luca Pellegrini che sembra non aver convinto pienamente il nuovo tecnico. Il laterale sinistro potrebbe tornare a Cagliari per trovare una maglia da titolare e continuare la sua crescita calcistica e caratteriale.

L’attacco bianconero perde l’ex capocannoniere della Serie A che a Torino ha conosciuto forse una sola stagione da protagonista. L’argentino oltre a lasciare la Vecchia Signora dovrebbe lasciare anche l’Italia e raggiungere Matuidi a Miami. 7 milioni di euro e un contratto biennale che soddisferebbe le richieste del Pipita.

Mattia De Sciglio è oggi il giocatore in uscita con più richieste sul mercato. Chiesto dal PSG più di una volta, e con la Premier pronta ad accoglierlo a braccia aperte, Mattia potrebbe presto cambiare maglia. Al momento la Juventus si trova invece a decidere sul futuro di altre pedine di primissima fascia. Daniele Rugani e Federico Bernardeschi, due italiani che potrebbero diventare protagonisti di scambi di primissimo livello. E infine la situazione delicata legata a Douglas Costa, e che al momento sembra essersi sistemata, senza un vero e proprio accordo scritto.