Insigne al Milan, cosa succede?

La Gazzetta dello Sport apre le porte alla trattativa tra Milan e Napoli. Cosa c’è sotto?

insigne milan, Insigne al Milan, cosa succede?
Ag Napoli 09/11/2019 – campionato di calcio serie A / Napoli-Genoa / foto Alessandro Garofalo/Image Sport nella foto: Lorenzo Insigne

I numeri pazzeschi di Lorenzo il Magnifico

Il numero 24 del Napoli ha stregato il Diavolo, ma non solo. 26 gare disputate, 15 gol e 5 assist a referto fanno di Insigne uno dei migliori attaccanti del nostro campionato. Non di certo una prima punta, ma i numeri dicono altro. Nel corso di questa stagione sembra aver raggiunto la giusta dimensione, tra giocate di qualità e maturità tattica. Il Napoli è Insigne dipendente e questo Gattuso lo sa.

Insigne vicino al Milan?

Nel pomeriggio, nella sede del Milan, è arrivato Vincenzo Pisacane, il procuratore di Lorenzo Insigne. Una visita di cortesia, è stato detto, ma la questione contrattuale del capitano del Napoli, ancora tutta da definire, ha generato qualche sospetto.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Il contratto non convince le parti

A quanto a non aver convinto l’entourage del giocatore è la presunta offerta di De Laurentiis per quanto riguarda il rinnovo del contratto in scadenza nel 2022. Oggi, l’esterno offensivo percepisce 4,5 milioni di euro, e il patron del Napoli gli avrebbe chiesto di fare un passo indietro per prolungare il contratto fino a fine carriera. Sul piatto 3 milioni di euro a stagione più bonus, con una cifra che potrebbe raggiungere l’attuale ingaggio. Il Milan rimane alla finestra, pronto a dare a Ibrahimovic uno dei giocatori più tecnici della nostra Serie A. Ma occhio, perchè del talento partenopeo se ne starebbe parlando anche fuori dai confini del vecchio stivale, con Liga e Premier pronte a scatenare un’asta.

Secondo noi

A nostro avviso la stagione straordinaria fatta da Insigne dovrebbe dare al giocatore un potere contrattuale diverso. De Laurentiis ci penserà due volte a perdere il pezzo più pregiato della rosa, salvo offerte in grado realmente di soddisfare le richieste del club. Il periodo non è dei migliori per fare follie valutative e questo potrebbe rappresentare un punto a favore della dirigenza. 1-1 e palla al centro. L’europeo sarà decisivo anche per il mercato extra-italiano. Ad oggi, difficilmente Insigne lascerà Napoli, e difficilmente De Laurentiis lo lascerà andare via da Napoli.


JUVE COSA FAI? 5 ATTACCANTI SUL PIATTO CHI SCEGLIERA’?