I più ricchi in NBA? Ecco il valore delle 30 franchigie

L’argomento da sempre appassiona e fa discutere. Tra gli sport più ricchi al mondo – che generano indotti stellari per tutti i suoi diretti protagonisti – l’NBA occupa il posto d’onore. Se ne parla, in Europa il dibattito è un’eco – nel vecchio continente il livello della pallacanestro è decisamente più basso, anche da un punto di vista tecnico; sono altri gli argomenti sulla piazza – e Oltreoceano, lì dove i riflettori sono puntati sulle 30 franchigie iscritte alla Lega.

, I più ricchi in NBA? Ecco il valore delle 30 franchigie

Più campioni, più Sponsor

Dal 2014 a oggi, il valore medio dei team di NBA è cresciuto di continuo fino a superare quota +200%. Un crescendo incredibile, merito dell’esordio sul palcoscenico della palla a spicchi più seguita al mondo di campioni del calibro di LeBron James e Stephen Curry – per citarne giusto un paio – le cui doti tecniche sul parquet sono diventate elementi di interesse e attrazione non solo per appassionati e tifosi ma anche per sponsor pronti a proporre sul piatto nutriti investimenti.

NBA, da organizzazione a brand

L’evoluzione dell’NBA è diventata così esempio vincente per altre discipline sportive in crisi di identità, il più delle volte in evidente difficoltà economica: lo era anche la massima lega di basket statunitense prima di trasformarsi da organizzazione di franchigie a brand planetario. Oggi negli States il basket ha ufficialmente superato tutti i principali sport del pianeta e non solo quelli, dal football americano al calcio (il soccer a quelle latitudini) mediaticamente più seguito sicuramente in Europa e nell’America latina. Ora, andiamo a fare i conti in tasca, nel dettaglio, a ognuna delle 30 società iscritte in NBA.

30^ posizione: MEMPHIS GRIZZLIES

Il valore complessivo dei Grizzlies è di 1.3 miliardi di dollari.

29^ posizione: New Orleans PELICANS

Trascinata dalla star Zion Williamson, il valore complessivo dei Pelicans ammonta a 1.35 miliardi di dollari

28^ posizione: MINNESOTA TIMBERWOLVES

Ultima – per ora – a Ovest, da un anno la franchigia di Minneapolis è in vendita. Vale 1.4 miliardi di dollari.

27^ posizione: DETROIT PISTONS

Orfani di Derrick Rose, passato ai Knicks, sono penultimi a Est. Valgono 1.45 miliardi di dollari.

26^ posizione: ORLANDO MAGIC

Cole Anthony, Aaron Gordon, Nikola Vucevic sono solo alcuni dei volti di un roster che vale, complessivamente, 1.46 miliardi di dollari.

25^ posizione: CHARLOTTE HORNETS

La franchigia di MJ e dell’astro nascente Lamelo, vale complessivamente 1.5 miliardi.

24^ posizione: ATLANTA HAWKS

La neo-squadra di Danilo Gallinari, un team giovane e con molte ambizioni importanti, si piazzz al 24^ posto di questa speciale classifica, con un valore complessivo di 1.52 miliardi di dollari.

23^ posizione: INDIANA PACERS

Indiana viaggi a vele spiegate verso un posto ai playoffs e, nella classifica delle franchigie più ricche, si piazzano al 23^ posto con un valore di 1.55 miliardi.

22^ posizione: CLEVELAND CAVALIERS

L’ex squadra del Re e Kyrie e l’attuale squadra di un Drummond miglior rimbalzista della Lega si trova al 22^ posto, con un valore complessivo di 1.56 miliardi di dollari.

21^ posizione: OKC

Tra le stelle passate nel firmamento di Oklahoma: Kevin Durant, Russel Westbrook, James Harden, Chris Paul e Paul George. Oggi i Thunder valgono 1.57 miliardi di dollari.

20^ posizione: MILWAUKEE BUCKS

Giannīs Antetokounmpo, MVP delle stagioni 2018-2019 e 2019-2020, vale una buona fetta dell’1.62 miliardi di dollari di valore complessivo dei Bucks.

Aggiornato il 13 Febbraio 2021