Fresh And Sneak: “Converse All-Star”

corri forrest, Fresh And Sneak: “Converse All-Star”

I visi e le storie da associare alle Converse All Star sono tali e tante che ci si potrebbe scrivere un libro, mica un pezzullo per Instagram e basta. E la cosa bella è che, come spesso accade quando si parla di sneakers che hanno fatto epoca, si mischiano sport e musica, cultura di strada e cultura popolare, con tutti quei protagonisti che le hanno innalzate ad elemento prezioso e quotidiano delle nostre vite. 


Il primo eroe della lista è colui che ha dato il nome a queste storiche sneakers, apparentemente senza pretese, fatte di tela e gomma e prodotte per la prima volta nel lontano 1917: il signor Charles Hollis Taylor detto “Chuck”, professione cestista, sceglie di indossare la più geniale invenzione della ditta Converse di Malden-Massachusetts a partire dagli anni ‘20, quelli della high school, e continuerà a farlo anche successivamente, quando girerà gli Stati dell’Unione in lungo e in largo come ambasciatore del gioco. Proprio per questo motivo le All Star diventeranno molto popolari e diffuse negli USA, e dal 1932 recheranno nel “collo” della scarpa il logo che tutti conosciamo, con tanto di firma del signor Chuck Taylor e la iconica stella al centro.


Il monopolio All Star nel basket durerà per tutti i ‘60 e i ‘70 dopo avere animato anche i primi anni della neonata NBA (dal 1946), e un numero spropositato di campioni le indosserà sulle tavole delle arene americane più famose. L’immenso Wilt Chamberlain quando segna 100 punti ai New York Knicks il 2 Marzo 1962 ha le All Star ai piedi e ne diventa immediatamente il testimonial più famoso, firmandone anche una celebre campagna che racconta della sua impresa.

corri forrest, Fresh And Sneak: “Converse All-Star”


Ma gli anni ‘70, ‘80 e ‘90 delle All Star sono soprattutto quelli delle grandi rockstar che le indossano al pari delle loro chitarre: i Ramones, padri del punk newyorchese, diventano vere e proprie icone con le Chuck Taylor ai piedi sul palco del CBGB o per le strade della città, così come Angus Young nel leggendario “Duck Walk”, o Kurt Cobain e Slash, da sempre molto affezionati all’iconico modello di sneakers di casa Converse. Le All Star sono tornate, oggi stanno vivendo una seconda giovinezza, ma questa è un’altra storia.

Scritto da Chicco Giuliani - Guarda la Redazione