FANTACALCIO: La TOP 11 della 7° giornata

, FANTACALCIO: La TOP 11 della 7° giornata
Db Roma 27/09/2020 – campionato di calcio serie A / Roma-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Juan Cuadrado

RUI PATRICIO (ROMA-EMPOLI)

Dopo le tre pere rimediate nel derby Rui Patricio torna nei nostri pensieri per ricoprire il ruolo di numero 1 nella nostra TOP 11. Sulla carta questa dovrebbe essere una partita alla portata della difesa giallorossa e salvo i soliti blackout di alcune pedine, non dovrebbero presentarsi particolari problemi. Per incroci in questa giornata bene anche le scelte: Silvestri e Cragno.

DIFESA

JUAN CUADRADO (TORINO-JUVENTUS)

Nonostante una prestazione sottotono contro la Sampdoria, dove da un suo errore è scaturito il gol del 2 a 3 per i liguri, Cuadrado nel derby di Torino va schierato. Stranamente le due squadre arrivano appaiate in classifica ad 8 punti, complice un inizio non brillante dei bianconeri. La Juventus dovrà tener conto anche delle fatiche infrasettimanali di Champions League, mentre la squadra di Juric avrà un’intera settimana a disposizione per preparare il match. Nonostante ciò, pensare di lasciar fuori un giocatore come Cuadrado è un’eresia considerando che, vista la carenza di giocatori nel reparto offensivo, potrebbe essere schierato qualche metro più avanti e quindi garantire assist o gol.

DOMENICO CRISCITO (SALERNITANA-GENOA)

Ve lo avevamo consigliato anche settimana scorsa e puntualmente siete stati ripagati. Terza realizzazione di fila per Domenico Criscito, con una media di un gol ogni 2 partite che farebbe invidia a qualsiasi altro bomber di Serie A. Partenza con il botto quella di Mimmo, che nonostante venga schierato ormai da diversi anni nel terzetto difensivo del grifone anziché da esterno, ha comunque mantenute soglie altissime in termini di gol, dimostrandosi implacabile dagli 11 metri. Di questo passo può superare tranquillamente il suo record personale che è di 8 gol messi a segno nella stagione 2019/2020. Certezza assoluta!

CHARALAMPOS LYKOGIANNIS (CAGLIARI-VENEZIA)

5 partite disputate e un totale di 256 minuti giocati, per l’esterno greco in forza alla squadra allenata da Mazzarri. Fino a questo momento il 6 in pagella è stato un chiodo fisso per Lyko, e le prove fatte dal Cagliari di certo non lo hanno aiutato. Guardando le statistiche in riferimento alla scorsa stagione, qualcosa è cambiato e qualcos’altro dovrà cambiare molto presto. Da questa partita ci aspettiamo una bella risposta da parte dei sardi dopo un periodo da dimenticare, e perchè non affidarsi all’esplosivo mancino proposto da Charalampos. Occhio alle punizioni, quelle potrebbero farvi mettere in cassaforte bonus importanti.

CENTROCAMPO

FELIPE ANDERSON (BOLOGNA-LAZIO)

Ormai lo conosciamo! Spesso Felipe Anderson si concede numerose pause durante il corso delle partite, ma quando decide di fare sul serio sono in pochi a tenergli testa. Proprio quanto è accaduto nel derby, dove ha messo in mostra una prestazione da fenomeno che gli è valsa un 8 in pagella. I difensori della Roma sono come birilli per lui, che puntualmente li salta uno dopo l’altro. Nella ripresa realizza anche il gol che vale il definitivo 3 a 2. Mister Sarri ed i fantallenatori lo vorrebbero veder giocare sempre su questi livelli, ma lasciare fuori un Felipe in questo stato di forma sarebbe impensabile.

ANTONIN BARAK (VERONA-SPEZIA)

Dopo aver disputato una stagione a buon livello nello scorso campionato, le aspettative nei confronti di Barak sono molto alte. Il centrocampista ceco sta rispettando le attese mettendo già a segno 2 gol in queste prime 6 giornate. Dietro le punte sembra aver trovato la sua posizione definitiva, che gli permette di far da collante tra centrocampo ed attacco, risultando di difficile lettura per le difese avversarie. Sicuramente non è quel profilo di giocatore da schierare contro le big del campionato, ma contro le squadre di medio-bassa classifica può tranquillamente dire la sua e contro lo Spezia potrebbe regalare ancora Bonus.

NICOLÒ ZANIOLO (ROMA-EMPOLI)

Il brutto gesto al termine del derby sembra essere acqua passata nonostante la salata multa. La rabbia del palo e del miracolo di Reina deve diventare voglia di riscatto per un ragazzo tanto forte quanto sfortunato. 0 gol in serie a per lui questa stagione, ma ciò che ha fatto vedere sembra essere degno del Nicoló pre-infortunio, la difesa dell’Empoli potrebbe quindi subire la sua furia post derby andato, per usare un eufemismo, non nel migliore dei modi.

ROBERTO PEREYRA (SAMPDORIA-UDINESE)

Occhio a lui, perché spesso potreste ritrovarvelo nelle top dedicate alle 5 sicurezze a centrocampo. Anche lui rigorista, sempre dietro la punta pronto a servire assist e a trovare le via della rete. Nelle prime sei 1 gol e 0 assist, ma il rigore sembra essere sempre dietro l’angolo, soprattutto per una formazione propositiva come quella dell’Udinese. Inoltre, una difesa come quella della Sampdoria che nelle ultime uscite ha dimostrato di non essere irresistibile, può fungere da vittima sacrificale.

ATTACCO

MATTIA DESTRO (SALERNITANA-GENOA)

Nel primo tempo contro il Verona, come tutto il Genoa, non riesce a concludere molto. Nella ripresa invece, grazie ai cambi di Mister Ballardini, si scatena andando a segno per ben due volte. La prima con un imperioso colpo di testa e la seconda dribblando abilmente Gunter per coi concludere a rete con uno scavetto al portiere. 8 in pagella e 4 gol in campionato per Mattia Destro, che sta dimostrando di trovarsi in un ottimo stato di forma. Se siete in cerca di Bonus, schieratelo per la prossima partita che il Genoa giocherà contro una Salernitana in netta difficoltà.

JOAO PEDRO (CAGLIARI-VENEZIA)

Sfidare attualmente il Napoli è un’impresa quasi impossibile anche per un bomber esperto come Joao Pedro. Complice la compattezza difensiva dei partenopei ed una posizione in campo scelta da Mazzarri non adatta al fantasista brasiliano, João Pedro non riesce ad incidere per tutto il corso della partita, trovandosi spesso spalle alla porta e con poche occasioni di attaccare la profondità. Il Venezia, prossimo avversario del Cagliari in campionato, pur venendo da una buona partita giocata contro il Torino, è una squadra più “abbordabile” da affrontare. Perciò siamo convinti che Joao Pedro possa incrementare il bottino di quattro reti maturato fino ad oggi.

MOISE KEAN (TORINO-JUVENTUS)     

Se Bernardeschi e Chiesa hanno fatto sognare i tifosi bianconeri in Champions League, toccherà alla coppia Kulusevski e Kean continuare la striscia positiva anche in Serie A. Il Torino arriva a questa sfida nella forma migliore degli ultimi anni e con una idea tattica ben precisa, quella di un certo Ivan Juric. Non sarà il solito derby ed è per questo che abbiamo deciso di scommettere su uno di quei giocatori non ha particolarmente entusiasmato. 4 partite giocate e soli 99 minuti disputati hanno visto l’ex PSG gonfiare la rete una sola volta. E’ questo il momento per tirare fuori gli attributi e questo Moise lo sa.

Scritto da CFVB - Guarda la Redazione