Ecco dove si giocherà la finale di Copa Libertadores

La CONMEBOL ha deciso, la finale di ritorno di Copa Libertadores non si giocherà al Monumental.

Si giocherà un giorno tra sabato 8 e domenica 9 dicembre.
Non è ancora certo il luogo e orario.
La stessa CONMEBOL ha fatto sapere tramite il comunicato ufficiale che si farà carico delle spese di trasferimenti, alimentazione fino ad un massimo di 40 persone per squadra.

Anche l’Italia in corsa per ospitare la finale del secolo.
Il Luigi Ferraris di Genova è tra i candidati e sarebbe il coronamento di una “lunga storia d’amore”. Sì, perchè sia Boca che River sono state fondate da emigranti genovesi.
Altri stadi candidati, tra cui Mendoza, Abu Dhabi e con molta probabilità Defensores del Chaco di Asuncion, in Paraguay.

La partita, soggetta al giudizio della Commissione Disciplinare (è stato aperto un procedimento nei confronti del River, ndr), si giocherà sabato 8 dicembre o domenica 9 dicembre fuori dal territorio argentino. Non ci sono le condizioni per giocare in Argentina. Non c’è posto per i violenti, non possiamo tollerarli


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Le passioni hot di lady Mertens: ‘Ecco dove mi piace farlo’

 

Articolo precedenteO’fatturat delle squadre di serie A
Prossimo articoloScopriamo Federica
Avatar
Fabio Tocco uno dei due volti della community di CFVB è un personaggio pubblico, fondatore e creatore del marchio Che Fatica la Vita da Bomber e autore del libro Che Fatica la Vita da Bomber per Mondadori. Il libro scritto a due mani con l'autore Emanuele Stivala racconta sotto una veste ironica le storie di vita di più di 20 di calciatori, arbitri e personaggi del mondo dello sport. Dall'attaccante Patrick Cutrone al difensore della nazionale italiana Francesco Acerbi, dall'arbitro De Marco al talento argentino dell'Atalanta Papu Gomez. Dribbling, gol e momenti epici, lasciano spazio ai segreti più nascosti, una ricerca mai banale ma sempre ironica sul mondo del calcio e dello sport in generale.