Dimarco guida le 5 scommesse in difesa

Il difensore del Verona guida le nostre 5 scommesse per il reparto difensivo.

dimarco, Dimarco guida le 5 scommesse in difesa
Roma 12/12/2020 – campionato di calcio serie A / Lazio-Hellas Verona / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Federico Dimarco

Federico Dimarco (NAPOLI-VERONA). In questa stagione dopo avervelo consigliato caldamente in sede d’asta e con continuità tra i consigli settimanali, non potevamo fare altro che chiudere l’anno con il numero 3 del Verona. All’andata la gara finì con la vittoria degli uomini di Juric per 3-1 e tra i marcatori oltre a Barak e Zaccagni proprio l’ex Inter Federico Dimarco. Ci aspettiamo tutta un’altra partita rispetto a quella andata in scena al Bentegodi, ma attendiamo ancora una volta tra i protagonisti l’esterno difensivo gialloblù. Da quella parte andrà in scena uno dei duelli più belli di giornata, quello tra lui e Lozano. Una ulteriore prova del nove da provare a superare con grande maturità. In queste gare gli episodi potrebbero fare la differenza e i calci piazzati diventare decisivi per portare a casa qualche bonus.

Diego Godin (CAGLIARI-GENOA). Torniamo a proporvi la solita regola che abbiamo utilizzato molte volte in questa stagione. La difesa del Genoa non propone saltatori di qualità ed ecco spuntare nella squadra avversaria quello che più di altri a certi livelli d’altezza si trova a suo agio. L’ex Inter non ha brillato particolarmente in questa stagione alla voce bonus con un solo gol fatto in 28 gare disputate. Potrebbe essere il momento giusto? Questo non possiamo di certo assicurarvelo, ma in queste gare contro un avversario strutturato in questo modo, le probabilità aumentano a livello esponenziale. Ad ogni calcio d’angolo sarà tensione e chissà che l’argentino possa regalare ai suoi fantallenatori un’ultima gioia prima della fine del campionato.

Nikola Milenkovic (CROTONE-FIORENTINA). Partiamo dalla fase difensiva, che vedrà il centrale di origine serba impegnato a marcare il bomber del Crotone, Simy. Diciamo che fisicamente e tatticamente potrebbe riuscire ad arginarlo senza particolari difficoltà, anche se si sa ormai benissimo, che il nigeriano un gol a caso lo può sempre fare. Detto questo passiamo alla fase offensiva, e a quei corner calciati tesi da Biraghi che troveranno la difesa del Crotone decisamente inadeguata. Pochi saltatori per Cosmi se escludiamo il buon Luperto e invece tante alternative tra le fila viola. Milenkovic rimane la nostra prima scelta anche se Caceres potrebbe rappresentare un bel pericolo da quelle parti. 3 gol fino a questo momento per Nikola, e in questi casi il 4 vien …

Mergim Vojvoda (TORINO-BENEVENTO). L’esterno del Torino dopo una stagione passata in soffitta è tornato protagonista proprio in questo finale di stagione. 2 gol nelle ultime 3 gare disputate e diciamo neanche poi così inutili per la rincorsa alla salvezza dei granata. La sua velocità potrebbe mettere in grande crisi Barba e i suoi inserimenti diagonali, potrebbero provocare più di un semplice grattacapo alla retroguardia della Strega. Con Mandragora al suo fianco sembra aver trovato fiducia e sicurezza nei movimenti e chissà che la prossima stagione possa migliorare e diventare un protagonista low cost del Fanta.

Davide Zappacosta (CAGLIARI-GENOA). Ormai entrato nel club dei nostri pupilli, Zappacosta ha parcheggiato stabilmente nel posto auto dei nostri consigli. Costanza di rendimento, lucidità sotto porta e corsa infinita, sono qualità che difficilmente in questo momento della stagione trovate da altre parti. Contro il Cagliari non sarà semplice, perchè su quella corsia agirà un altro giocatore che in questa stagione è cresciuto tanto, un certo Lykogiannis. Il greco fa del fisico e della corsa le sue armi preferite e ci aspettiamo sicuramente un bel confronto. In questo momento Zappacosta però va il doppio e peccato il suo risveglio ritardato perchè in Nazionale avrebbe fatto la sua porca figura. 4 gol e 3 assist dopo l’infortunio di inizio stagione possono bastare? Si, ma anche no.