Di Marco guida le 5 sicurezze in difesa

Il difensore dell’Hellas Verona guida le nostre 5 sicurezze per il reparto difensivo.

dimarco, Di Marco guida le 5 sicurezze in difesa
Roma 12/12/2020 – campionato di calcio serie A / Lazio-Hellas Verona / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Federico Dimarco

Federico Dimarco (CROTONE-VERONA). Ve lo abbiamo consigliato caldamente nella scorsa giornata e lui non ci ha tradito. Entra dalla panchina e regala subito un +3 da veri intenditori. Stagione pazzesca dell’Inter, che a Verona sembra aver trovato la su dimensione definitiva. Un mancino educato, un motorino sotto il culo e quella voglia di attaccare sempre e comunque. 5 gol e due assist sono numeri straordinari per uno che all’asta di inizio anno è andato via per una manciata di crediti e poco più. Contro il Crotone dovrebbe trovare nuovamente spazio dal primo minuto nella difesa a tre impostata da Juric e questa è già una prima notizia molto positiva. Punizioni, corner e tiri dalla distanza sono il marchio di fabbrica di un giocatore da schierare sempre e non fate scherzi, contro la squadra di Cosmi va messo come prima scelta di reparto. All’andata aveva segnato, così per dire.

Kostantinos Manolas (NAPOLI-UDINESE). Il difensore ex Roma è tra quelli ad averci convinto maggiormente nell’ultima gara disputata dal Napoli contro lo Spezia. Due interventi perfetti in chiusura hanno reso molto più semplice la cavalcata della squadra partenopea in liguria, e chissà che in questa non regali ai suoi fantallenatori il primo +3 stagionale. Sono mancati proprio i suoi gol, sono mancati i suoi bonus a incorniciare una stagione comunque da Top di reparto. La sfida contro l’Udinese potrebbe essere più difficile del solito e noi puntiamo proprio su una sua incornata per dare al Napoli i punti giusti per l’Europa.

dimarco, Di Marco guida le 5 sicurezze in difesa
Db Roma 27/09/2020 – campionato di calcio serie A / Roma-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Juan Cuadrado

Juan Cuadrado (SASSUOLO-JUVENTUS). L’esterno alto bianconero si conferma essere una delle pochissime sicurezze in questa stagione anomala della Juventus. Contro il Milan ha dimostrato di essere in buona forma, e questo potrebbe essere fondamentale nella ricorsa Champions per la squadra di Pirlo. Al momento è dato nei 4 di centrocampo davanti a Danilo, posizione che il colombiano predilige e che lo sgrava da compiti difensivi troppo faticosi. Il Sassuolo è in grande forma ma in questo tipo di partite l’obiettivo finale potrebbe fare la differenza. La Juve non può sbagliare due volte e questo Cuadrado lo sa. Senatore!

Matteo Darmian (INTER-ROMA). L’uomo scudetto va schierato. Dovrebbe partire titolare al posto di Hakimi nella sfida contro la Roma e allora ecco che ritorna nelle nostre sicurezze di giornata. Una mossa non semplice da fare, ma che contro un Santon decisamente poco utilizzato potrebbe regalare ancora grandi soddisfazioni. L’esterno ex Parma è insieme a Eriksen l’uomo che non ti aspetti, ma che ti risolve campionato e fantacalcio. 3 gol e 2 assist in 1240 minuti giocati, numeri che per un difensore sono avvicinabili a oro colato. I suoi gol sono stati pesantissimi e chissà che possa iniziare a gonfiare la reta anche quando in palio c’è poco più che una Coppa del Nonno. Monitorate la formazione.

Berat Djimsiti (ATALANTA-BENEVENTO). Il centrale difensivo dell’Atalanta ci ha sorpreso positivamente anche nell’ultima uscita della squadra allenata da Gasperini. Sembra essersi scambiato i compiti offensivi con Romero, con l’argentino più stabile in reparto e l’albanese più sbloccato in giro per il rettangolo verde. Altro giocatore che in questa stagione non ha ancora timbrato il cartellino ma che potrebbe a gran sorpresa salire in cattedra proprio nel finale. Diciamo che il nostro consiglio si basa sulle sue prestazioni bilanciate e sempre sopra la sufficienza, uno insomma da tenere in considerazione per il buon modificatore. Il Benevento spingerà a mille per provare a fare risultato, ma secondo voi l’Atalanta non farà altrettanto? Ma certo che si. Schierare!