5 curiosità sul Liverpool

Aggiornato il

I colori sociali di ieri e di oggi, l’inno più invidiato al mondo e l’omaggio dei Pink Floyd, i trofei in bacheca e l’ultima incredibile stagione dei record. Un ritratto dalle cinque sfumature dedicato alla gloriosa storia dei campioni di Liverpool.

25 maggio. Nella giornata dell’impossibile diventato realtà, da 15 anni nel grande libro del calcio grazie alla clamorosa finale di Champions League di Istanbul, vi proponiamo cinque curiosità sul Liverpool, cinque retroscena sulla leggendaria storia dei rossi più vincenti del nord-ovest dell’Inghilterra.

Il 25 maggio 2005 allo stadio Atatürk di Istanbul, il dream team di Rafa Benitez, uno dei tanti squadroni brillanti che i tifosi inglesi hanno ammirato ad Anfield in 128 anni di passione, riuscì a strappare al Milan di Ancelotti successo e coppa (la loro quinta Champions in bacheca) ai calci di rigore dopo una rumorosa rimonta, da 0-3 all’intervallo a 3-3 al novantesimo. Da quella notte di maggio, incubo indelebile per i rossoneri, il blasone del Liverpool diventò ancora più marcato anche oltre confine.

La storia dei colori social

In origine le maglie del Liverpool non erano rosse, erano bianche e blu. All’atto della sua fondazione, il Club scelse infatti di indossare gli stessi colori sociali dell’Everton, l’altra squadra della Città nata oltre dieci anni prima. Due anni dopo, però, il Liverpool volle differenziarsi dagli antagonisti cittadini e passò al colore rosso, già associato alla storia e alla tradizione del suo territorio, prendendo da quel momento il soprannome di Reds.

Curiosità Liverpool: l’inno ufficiale

Nonostante la Città di Liverpool sia conosciuta a livello planetario per aver dato i natali a una delle band musicali più famose di tutti i tempi, il gruppo più importante nella storia del pop-rock, i Beatles, nessun brano firmato dal noto quartetto ha mai accompagnato le gesta sportive dei Reds. L’inno del Club, “You’ll Never Walk Alone“, da molti appassionati considerato il più emozionante della storia del calcio, cantato a gran voce dai tifosi in occasione degli incontri ad Alfield, ha origini negli Stati Uniti: scritto per un musical del 1945, è divenuto popolare grazie al gruppo Gerry and the Pacemakers, altra realtà musicale nata all’ombra del Liver bird e rivale proprio dei Beatles.

L’omaggio dei Pink Floyd

“You’ll Never Walk Alone” ha raggiunto una popolarità tale da essere citata anche in un altro brano musicale della storia britannica, “Fearless”: inciso nel 1971, è un singolo dei Pink Floyd e sfuma in coda dopo 4 minuti e 40 secondi con il coro del famosissimo inno dei Reds. Questo venne registrato durante un derby tra il Liverpool e l’Everton, intonato dai supporter in maglia rossa e subissato poi dai fischi dei tifosi avversari in biancoblu, che infatti sul finale della canzone si sovrappongono dagli spalti al grido di “Everton! Everton!”.

Curiosità Liverpool: i trofei

Non è la squadra più titolata d’Inghilterra. Nella speciale graduatoria dei Club più vincenti d’oltremanica, sommando i successi nazionali e i trofei conquistati all’estero, i Reds vantano un totale di 63 titoli ufficiali in bacheca, tre in meno degli acerrimi rivali del Manchester United. Nella sua storia il Liverpool ha sollevato al cielo 18 trofei di Premier League, 7 Coppe d’Inghilterra, 8 di Lega (detiene il record), 15 Supercoppe d’Inghilterra e una Supercoppa di lega inglese. Oltre i confini del Regno Unito è il club inglese più vincente di tutti i tempi: 6 Coppe dei Campioni/Champions League, 3 Coppe UEFA, 4 Supercoppe europee, una FIFA World Cup.

Curiosità Liverpool: gli “imbattuti”

Dal suo arrivo a Liverpool, Jurgen Klopp ha ribaltato il Club trascinandolo al sesto successo in Champions League e al primato in Premier. Quella attuale, interrotta solo dal Coronavirus, per i Reds è una stagione da record, praticamente invincibili in campionato: sono a +25 punti dal Manchester City secondo in classifica. Il titolo nazionale al Liverpool manca in bacheca da trent’anni esatti. Lo strapotere del team di Klopp è evidente anche in un altro record segnato in questi mesi dal Club: dieci dei suoi giocatori, dal loro approdo in maglia rossa in campionato non hanno mai perso sul terreno di casa. Tra questi si distingue Virgin Van Dijk, difensore olandese classe 1991 che sul verde di Anfield vanta oltre trenta vittorie consecutive e quattro pareggi, raccolti contro Tottenham, Stoke City, Manchester City e Leicester.