Champions League, nuova formula: cosa cambia dal 2024

Sarà un’abbuffata di gol senza precedenti e ce ne sarà per tutti i gusti. La nuova UEFA Champions League che scatterà dalla stagione 2024/2025 sarà più ricca di squadre e partite in campo. In totale il calendario proporrà 180 incroci dal mese di settembre a gennaio, sempre di scena il martedì e il mercoledì come prevede il format attuale ma con l’aggiunta del giovedì. Tre giorni di grande calcio per una quantità complessiva di sfide in campo, fino alla finalissima di primavera, che da 125 salirà fino a quota 225. Cento partite in più quindi, un percorso di 17 o 19 match per le due squadre che riusciranno ad arrivare fino in fondo; solo una ovviamente potrà laurearsi Campione d’Europa.

, Champions League, nuova formula: cosa cambia dal 2024

COSA CAMBIA? PIÙ CLUB QUALIFICATI

Muterà l’elenco delle squadre partecipanti al torneo. Il dato non è certo ma le voci si rincorrono da mesi e sono insistenti: i club che disputeranno la UEFA Champions League dal 2024 in poi saranno 36 e non più 32. Quattro formazioni in più affogate in un sistema che cambierà radicalmente nella prima fase: via la composizione a gironi e spazio a un mini-campionato.

, Champions League, nuova formula: cosa cambia dal 2024

NIENTE PIÙ FASE A GIRONI

Spariranno i raggruppamenti, il cosiddetto Group Stage come prevede l’attuale formula. Oggi le squadre qualificate in Champions dai rispettivi campionati nazionali, si ritrovano in otto gruppi separati da quattro formazioni ciascuno: con incroci andata e ritorno, ogni singolo club prende parte nella prima fase a sei sfide totali; le prime due squadre di ogni girone passano quindi al turno successivo, direttamente agli ottavi di finale. Dal 2024 in Champions verrà introdotto un mini-campionato distribuito su 10 giornate.

, Champions League, nuova formula: cosa cambia dal 2024

MINI-CAMPIONATO: LA FORMULA

Come detto, le squadre iscritte saranno – probabilmente – 36. Parteciperanno tutte e 36 al mini-campionato che prenderà il posto dell’attuale Group Stage, ma gli incroci in campo prevederanno per ciascuna compagine soltanto 10 match: ogni club affronterà 5 partite in casa e 5 partite lontano dalle mura amiche. Al termine della prima fase verrà stilata una classifica generale dalla 1^ alla 36^ posizione che decreterà subito chi tra le partecipanti potrà obliterare per prima il pass per il turno successivo. Solo le prime otto…

, Champions League, nuova formula: cosa cambia dal 2024

MINI-CAMPIONATO: IL SORTEGGIO

A decreterare gli incroci della prima fase un sorteggio che seguirà una formula ben specifica: le 36 iscritte alla UEFA Champions League saranno in via preliminare inserite in 4 distinte fasce che dovrebbero tener conto in via prioritaria del ranking europeo (così come prevede la formula attuale). Ogni fascia conterà quindi 9 club. Le 10 giornate di ogni singola squadra saranno quindi definite secondo questi criteri di sorteggio. Ognuna delle 9 formazioni inserite in prima fascia affronterà:

  • 2 squadre della stessa fascia (prima fascia)
  • 3 squadre inserite in seconda fascia
  • 3 squadre inserite in terza fascia
  • 2 squadre inserite in quarta fascia
, Champions League, nuova formula: cosa cambia dal 2024

SECONDA FASE: LA FORMULA

Superato lo scoglio del mini-campionato, la fase successiva non varierà rispetto alla formula attuale. Il calendario della nuova UEFA Champions League dal 2024 prevederà pertanto ancora ottavi di finale, quarti di finale e semifinali con match di andata e ritorno; sarà poi concluso con una finale – partita secca – che metterà in palio il trofeo e il titolo di Campioni d’Europa.

, Champions League, nuova formula: cosa cambia dal 2024

SECONDA FASE: CHI SI QUALIFICA

Come detto, al termine del mini-campionato verrà stilata una classifica generale delle 36 squadre partecipanti alla prima fase. Le singole vittorie varranno ovviamente 3 punti e i pareggi un punto. Le prime 8 formazioni in graduatoria, quelle quindi con più punti conquistati, accederanno direttamente agli ottavi di finale. Le successive 16 squadre, cioè quelle che occuperanno le posizioni in classifica dalla 9^ alla 24^ torneranno invece in campo per affrontarsi in una fase Playoff districata su partite di andata e ritorno: qui usciranno le seconde 8 qualificate agli ottavi. Le squadre invece che concluderanno la prima fase dalla 25^ posizione in poi saranno automaticamente escluse dalla competizione. In sintesi, quindi:

  • Dalla 1^ all’8^ posizione si accede direttamente agli ottavi di finale
  • Dalla 9^ alla 24^ posizione si partecipa ai Playoff
  • Dalla 25^ alla 36^ posizione si viene eliminati