Champions, calcoli alla mano: Inter, Atalanta e Lazio si qualificano se…

In settimana si è disputato il quinto turno della fase a gironi della UEFA Champions League. Sono già molti i verdetti emessi a una giornata dalla conclusione della prima fase, alcune squadre però sono ancora in attesa di conoscere il loro destino, legato all’esito degli ultimi novanta e oltre minuti di gioco. È il caso di Inter, Atalanta e Lazio: la qualificazione di tre delle quattro italiane in corsa è ancora in bilico. Soltanto la Juventus di Andrea Pirlo è certa di proseguire il proprio percorso in Champions: i bianconeri sono al secondo posto nel Girone G e a Barcellona, sull’ostico terreno del Camp Nou, si giocheranno il primo piazzamento contro i padroni di casa del Barcellona.

Champions, Champions, calcoli alla mano: Inter, Atalanta e Lazio si qualificano se…

Le squadre già qualificate in Champions

Dopo cinque dei sei turni della fase a gironi di Champions League sono nove i club che hanno passato matematicamente il turno: l’Inghilterra domina con tre squadre, il Manchester City, il Liverpool e il Chelsea; seguono Germania e Spagna con Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Siviglia e Barcellona; come detto, l’Italia è rappresentata dalla Juventus mentre il Portogallo è già certo di giocare gli ottavi di finale con i colori del Porto. Tre club tra questi appena elencati si sono poi garantiti il passaggio del turno al primo posto del rispettivo girone: il Bayern comanda il Group A, il Liverpool il Group D – quello dell’Atalanta – mentre il Chelsea guiderà fino all’ultimo triplice fischio della prima fase il Group E.

Come detto, i destini europei di Inter, Atalanta e Lazio sono ancora in bilico. Delle tre formazioni, quella nerazzurra ha meno chance di superare il turno. Almeno, questo dice la matematica. E allora, andiamo a vedere nel dettaglio la situazione girone per girone.

Champions: l’Inter si qualifica se…

I nerazzurri di Antonio Conte sono reduci dalla vittoria sul campo del Borussia Mönchengladbach per 3-2, un successo vitale per l’Inter che può così ancora sperare nel passaggio del turno con vista sugli ottavi di finale. A un giro dalla conclusione del Group Stage i tedeschi comandano il Girone B con 8 punti. Seguono Shakhtar Donetsk e Real Madrid a quota 7 e l’Inter – appunto – a 5 punti. La squadra di Conte è costretta a vincere l’ultima sfida contro lo Shakhtar per continuare a sperare, ma al tempo stesso dovrà attendere con animo fiducioso che tra Real Madrid e Borussia non finisca in pareggio. Se così dovesse accadere, i nerazzurri salirebbero sì a quota 8 punti affiancando le merengues, ma alla luce dei due scontri diretti sull’asse Milano-Madrid retrocederebbero ai sedicesimi di finale di Europa League.

L’Inter si qualifica se vince contro lo Shakhtar e Real e Borussia non pareggiano.

L’Atalanta si qualifica se…

Dopo aver festeggiato lo storico successo ad Alfield, l’Atalanta di Gian Piero Gasperini ha ringraziato il Liverpool di Jurgen Klopp per aver superato l’Ajax nell’ultimo turno. La vittoria dei Reds contro i Lancieri ha infatti tenuto aperte per i bergamaschi le speranze di qualificazione agli ottavi di finale. Ora la Dea, che è seconda nel Gruppo D a 8 punti e una lunghezza di vantaggio sull’Ajax, ha il destino nelle proprie mani: dovrà vedersela contro gli olandesi all’Amsterdam Arena e avrà a disposizione due risultati utili su tre per passare il turno. Con vittoria o pareggio lo farà insieme al Liverpool, già matematicamente qualificato agli ottavi di finale.

L’Atalanta si qualifica se vince o pareggio contro l’Ajax.

La Lazio si qualifica se…

Nel Girone F, la Lazio di Simone Inzaghi è attualmente seconda con 9 punti, alle spalle del Borussia Dortmund a 10 e già matematicamente agli ottavi di finale di Champions. Nell’ultimo turno della prima fase i biancocelesti ospiteranno il Bruges e, così come l’Atalanta nel Girone D, anche i laziali avranno a propria disposizione due risultati utili su tre. Non dovranno vedere oltre i muri dell’Olimpico. Soltanto con una sconfitta la Lazio finirebbe dritta in Europa League, una beffa dopo l’ottima prova a Dortmund nell’ultima giornata conclusa sul risultato di 1-1. Con lo Zenit escluso da qualsiasi calcolo e già sprofondato in Europa League, la Lazio si gioca la qualificazione proprio contro la compagine belga, in uno scontro diretto che ha tutto il sapore delle sfide “dentro o fuori” attese negli ottavi di finale. Inzaghi spera di gustarsi un prelibato antipasto.

La Lazio si qualifica se vince o pareggia contro il Bruges.