Bruno Cerella Curiosità e Intervista

Bruno Cerella live con chefaticalavitadabomber. Tutte le curiosità e l’intervista con il cestita della Reyer Venezia Mestre, Bruno Cerella. Tutte le cose che non sai sulla Guardia made in Argentina, raccontate nella diretta live su Chefaticalavitadabomber.

Chefaticalavitadabomber live con Bruno Cerella. A scendere in campo per il Team di Chefaticalavitadabomber uno dei tre volti della community, Emanuele Stivala, in arte Ema CFVB. Non la solita intervista, ma una chiacchierata senza freni su tutta la carriera di Bruno Cerella.

Bruno Cerella, Bruno Cerella Curiosità e Intervista
Db Milano 13/06/2018 – finale scudetto basket serie A1 / EA7 Armani Milano-Dolomiti Energia Trentino / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Bruno Cerella

L’INTERVISTA CON BRUNO CERELLA

Tre passi fuori dal COVID. “Sto benissimo! A me piacerebbe dopo la pallacanestro continuare quello che ho sempre fatto, il costruttore edile. Mi chiamano capo, ma dopo pochi minuti al loro fianco tutto cambia. Sto seguendo alcuni corsi di aggiornamento e soprattutto in questo momento mi piace lavorare in cantiere. Sudare è sinonimio di imparare, progettare la vita al di fuori del campo è stata e sarà la mia carta in più nel futuro “.

Una vita sotto canestro. “Per me la pallacanestro ha rappresentato il 90% della mia quotidianetà. Tutta la mia vita e le mie energie le ho messe sul parquet. Oggi ho 33 anni e devo per forza guardare anche al di fuori del campo o comunque in versioni diverse. Slums Dunk è una associazione che da qualche anno ha preso parte della mia vita(Promozione dei life skills e dell’empowerment comunitario attraverso la pallacanestro), una vera famiglia, un percorso che durerà per sempre. E’ grazie alle persone e a chi ci sostiene che noi portiamo avanti Slums Dunk”.

Luca Banchi, Andrea Capobianco e il futuro

Senza squadra ma con le idee chiare. “In questo momento sono senza squadra. Ora sono nella mia casa a Milano e intanto che aspetto di decidere quale canotta indossare nella prossima stagione mi occupo dell’ impresa edile”.

Luca Banchi. “Il Coach che mi ha dato di più sotto tutti i punti di vista è Luca Banchi. Il suo miglio pregio l’onestà, il suo peggior difetto la rigidità”.

Andrea Capobianco. “Quello con cui ho trovato maggior difficoltà a livello di campo. Ho sempre avuto un rapporto fantastico dal punto di vista umano ma purtroppo in campo non ci siamo trovati.”

SEGUICI SU INSTAGRAM