«Pur perdendo (la finale di Champions del 2005 n.d.r.), avevamo giocato una finale stupenda, nettamente meglio del Liverpool. Ma al ritorno da Istanbul all’aeroporto siamo stati incredibilmente contestati. Si avvicinarono minacciosi con aria strafottente un gruppo di loro e prese parola un ragazzo che avrà avuto 20/25 anni: “dovete chiederci scusa…” Cosa? , Auguri PaolinoIo giocavo e vinto da una vita e dovevo chiedere scusa ad un ragazzo di 20 anni? E poi scusa di cosa? Di aver perso una partita giocata in modo straordinario? Per inciso, a parte quei 15 minuti del secondo tempo quella sera noi surclassammo il Liverpool. Così allora All’aeroporto volarono parole grosse e arrivammo quasi allo scontro. Poi il secondo episodio, a Montecarlo, Supercoppa 2007. Gli ultrà non tifarono e non permisero che qualcuno ci incitasse. E anche in campionato per alcuni mesi giocammo in un clima surreale. Era incredibile, una squadra che aveva vinto tutto soffriva di questa situazione da un paio d’anni. Non potevo crederci… »
«Io non sono assolutamente una persona perfetta, ho fatto le mie esperienze, positive e negative. Ho osservato molto e ho cercato di sbagliare il meno possibile. Ma non riesco a non dire le cose che penso, a costo di risultare antipatico a qualcuno. La mia indipendenza intellettuale, adesso, non la baratterei proprio con niente e nessuno.»

Paolo Maldini ]

Oggi è il ‪#‎MaldiniDay‬. Uno dei più grandi miti calcistici, compie 48 anni. Infiniti auguri Paolo, tu sei LEGGENDA!

Aggiornato il 6 Settembre 2017

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here