Aramu guida le 5 scommesse a centrocampo

Il fantasista del Venezia guida le 5 scommesse da schierare a centrocampo.

, Aramu guida le 5 scommesse a centrocampo

Ci attende un’altra giornata di Serie A prima della sosta, e come per il campionato anche le gerarchie fantacalcistiche si incominciano a delineare.
Ecco per voi le 5 scommesse da schierare a centrocampo per la prossima giornata di Serie A.

Mattia Aramu (Cagliari-Venezia)

È finalmente arrivato il primo gol per il centrocampista del Venezia, come ci si aspettava dagli undici metri. Il centrocampista però, complici delle ottime prestazioni anche nelle gare precedenti vanta una media voto di 6.5, ed una fantamedia di 7.4. In molti in lui vedono il nuovo Mancosu, per lo meno i suoi fanta allenatori, che paragonano la freddezza dal dischetto dell’ex Lecce a quella del centrocampista veneziano.

Dejan Kulusevski (Torino-Juventus)

Certo, l’inizio di stagione del classe 2000 svedese non è dei migliori, 0 gol e 1 assist in 6 partite giocate in questo campionato, ma la continuità che sta avendo deve essere un punto di partenza. Sono innumerevoli le prodezze che l’ex Parma ha lasciato intravedere anche nelle scorse uscite, dimostrando che probabilmente, manca solo il tocco vincente

Roberto Pereyra (Sampdoria-Udinese)

Occhio a lui, perché spesso potreste ritrovarvelo nelle top dedicate alle 5 sicurezze a centrocampo. Anche lui rigorista, sempre dietro la punta pronto a servire assist e a trovare le via della rete. Nelle prime sei 1 gol e 0 assist, ma il rigore sembra essere sempre dietro l’angolo, soprattutto per una formazione propositiva come quella dell’Udinese. Inoltre, una difesa come quella della Sampdoria che nelle ultime uscite ha dimostrato di non essere irresistibile, può fungere da vittima sacrificale.

Filip Djuricic (Sassuolo-Inter)

Anche qui si parla di un talento cristallino che attende solo il tanto agognato salto di qualità. 2 gol nelle prime sei per lui condite da una fantamedia del 7.5, crediamo che nonostante l’avversario arduo possa essere pronto a sfruttare ogni qualsivoglia tipo di disattenzione. Non dovrebbe essere una sorpresa vederlo dal dischetto in caso di assenza di Berardi, potrebbe essere una scommessa vincente.

Nicolò Zaniolo (Roma-Empoli)

Il brutto gesto al termine del derby sembra essere acqua passata nonostante la salata multa. La rabbia del palo e del miracolo di Reina deve diventare voglia di riscatto per un ragazzo tanto forte quanto sfortunato. 0 gol in serie a per lui questa stagione, ma ciò che ha fatto vedere sembra essere degno del Nicoló pre infortunio, la difesa dell’Empoli potrebbe quindi subire la sua furia post derby andato, per usare un eufemismo, non nel migliore dei modi.

Scritto da Giacomo Esposito - Guarda la Redazione