5 sicurezze da schierare in difesa

Le 5 sicurezze da schierare in difesa in questa 30° giornata del campionato di Serie A.

sicurezze in difesa, 5 sicurezze da schierare in difesa
Mg Milano 19/01/2020 – campionato di calcio serie A / Milan-Udinese / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Theo Hernandez

Theo Hernandez (PARMA-MILAN). A partire dalla 19° giornata non è più lo stesso, qualcosa è cambiato, ma cosa? L’addio alla fidanzata, l’uscita dall’Europa League, il distacco accumulato dai cugini, potrebbero essere tutte motivazioni plausibili anche se fisicamente sembra essere sempre il solito, mentalmente no. L’errore nell’ultima gara ne è una chiara testimonianza, quell’assist a Quagliarella è stato per il terzino francese il punto più basso di una seconda parte stagione da dimenticare. Peggio di così non si può fare, e da qui deve ripartire, perchè al Milan serve il miglior Hernandez per tirare la voltata finale di un percorso da incorniciare. All’andata contro il Parma avevamo visto forse il miglior Theo di tutto il campionato, 2 gol a referto e una prestazione enorme. Il secondo gol arrivato nei minuti di recupero aveva di fatto permesso al Milan, di mantenere salda la prima posizione in classifica. Noi vogliamo puntare ancora una volta su di lui e su quelle parole dette in settimana: “Voglio diventare il terzino sinistro più forte al mondo!

Juan Cuadrado (JUVENTUS-GENOA). La Juventus si affiderà ancora una volta ai cross millimetrici di Juan? Certo Kessiè. Il giocatore colombiano è il vero uomo in più di questa Juventus insieme a Chiesa e proprio a loro due è affidata la sorte della Vecchia Signora da qui a fine stagione. Sulla corsia di destra dovrebbe agire con McKennie, giocatore poco indicato per spingere lateralmente, ma perfetto per creare spazi interessanti per le discese del numero 16. Zappacosta e Criscito hanno dimostrato di tenere bene a livello difensivo, ma come detto nella scorsa settimana per fermare il funambolico Cuadrado serve molto di più. Per tattica di gara e statistiche del giocatore, da questa gara ci aspettiamo molto da Juan e in generale da tutta la Juventus.

Cristian Romero (FIORENTINA-ATALANTA). Chi ci segue da tempo lo sa, per tutti gli altri lo ricordiamo. Romero è uno dei giocatori che per caratteristiche tecniche e tattiche ci ha maggiormente sorpreso in questa stagione. La sua voglia di dare sempre tutto, sia in fase difensiva che in quella offensiva, ci stimola giornata dopo giornata a consigliarvelo, anche se le sue medie non sono ancora da top di reparto. Tanti i cartellini gialli, 9 fino a questo momento e ancora pochi i gol fatti, solamente 2. Noi da questo giocatore ci aspettiamo sempre tanto, e visto che nelle ultime 5 uscite è riuscito a dare continuità alle sue prestazioni, in questo turno ce lo aspettiamo protagonista. Contro Vlahovic non sarà semplice, ma la sua rapidità di lettura di gioco e la sua forma fisica dovrebbero consentirgli di uscire dal campo ancora una volta da vincitore. Dall’altra parte due giocatori che in altitudine si trovano a proprio agio, ma attenzione alla sorpresa Romero in area. Uomo avvisato…

Milan Skriniar (INTER-CAGLIARI). Vogliamo parlare della stagione di Skriniar e dei numeri di questo giocatore. Un inizio non semplice per Milan, fatto di pochi minuti giocati e tante panchine, poi ecco l’evoluzione. Solamente tre 5,5 in 19 gare e una media fanta di 6,66, che per un difensore quasi centrale diciamocelo è da leccarsi i baffi. 3 i gol messi a segno, e una continuità invidiabile da tutti i suoi colleghi di reparto. Lui è senza alcun dubbio uno dei segreti dell’Inter di Conte, uno degli insostituibili negli ingranaggi collaudati della macchina perfetta nerazzurra. Altro giocatore da tenere d’occhio in questo scontro quasi decisivo per lo scudetto, uno di quelli che la testa ce la mette sempre e comunque. Aspettando un’incornata.

Bruno Peres (ROMA-BOLOGNA). Tra gli uomini più in forma della Roma di Fonseca, uno dei pochi in questo momento in grado sempre di cambiare marcia e volto alla partita. Nella scorsa gara ve lo avevamo proposto tra le scommesse e lui non ci ha deluso, regalando ai suoi fantallenatori un +3 fantastico. Spinazzola dovrebbe riposare per un affaticamento alla coscia dopo la gara contro l’Ajax e allora spazio ai cavalli di Bruno. Uno di quei giocatori che in tanti sottovalutano, ma uno dei pochi disposto a spingere per tutti i 90 minuti senza alcun tipo di problema. Su quella corsia non ci sarà Tomiyasu a marcarlo e questo non fa altro che dare più motivazioni alla nostra scelta. La Roma non può permettersi passi falsi e da qui alla fine avrà bisogno dell’aiuto di tutti i giocatori in rosa per provare ad inseguire il sogno Europa.