5 scommesse a centrocampo

5 scommesse a centrocampo, 5 scommesse a centrocampo
Db Parma 25/10/2020 – campionato di calcio serie A / Parma-Spezia / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Andreas Cornelius-Azevedo Hernani Jr -Jurai Kucka

Juraj Kucka (CROTONE-PARMA). Questa è una scommessa bella e buona. Contro la Juventus senza guardare troppo il voto è stato per intensità e occasioni pericolose quello più servito. La sua forma non è ancora delle migliori e su quel lato dovrà lottare con un corridore come Reca ma a nostro avviso tra inserimenti e calci piazzati potrebbe dire la sua. (Bene anche Hernani e Kurtic, ma non esagerate nelle scelte).

Ivan Perisic (VERONA-INTER). Il Verona nelle ultime due gare non ci ha convinto particolarmente per gioco espresso, e ci è sembrato che più di un giocatore abbia terminato la benzina. Considerando le marcature a uomo adottate da Juric per gli attaccanti, ecco perchè abbiamo deciso di proporvi il buon Ivan tra le scommesse. In generale in questa gara provare a ricercare bonus tra i centrocampisti nerazzurri potrebbe essere una delle scelte giuste da adottare.

Matteo Politano (NAPOLI-TORINO). Torniamo a scommettere sull’ex Inter per questa gara che vedrà il Napoli di Gattuso opposto al Torino di un traballante Gianpaolo. Il mancino partenopeo è senza dubbio uno dei pochi in questo Napoli rimaneggiato ad avere tra i piedi i bonus giusti per farci vincere la giornata e scommettere sulla sua prestazione non ci sembra poi così azzardato.

Tommaso Pobega (SPEZIA-GENOA). Il gioiellino di casa Spezia torna tra le scommesse di giornata. In 10 gare disputate tra cui molte dalla panchina, ha trovato il gol già 2 volte e questo non ci sembra essere un caso. Dei 3 di centrocampo è quello con le maggiori qualità offensive e le sue discese in avanti potrebbero influire sul resto della stagione dello Spezia. Questa è una scommessa da adottare con testa, e dopo aver fatto tutti i ragionamenti del caso.

Roberto Pereyra (UDINESE-BENEVENTO). Questo è uno di quei classici casi dove la tattica difensiva delle due squadre dovrebbe prevalere sugli attacchi poco concreti messi in campo, in termini di bonus. Ecco allora che affidarsi ai centrocampisti maggiormente offensivi che utilizzano con costanza i loro inserimenti potrebbe rivelarsi una mossa molto astuta. L’ex Juve non è più brillante come a fine novembre ma la sua classe potrebbe servire in queste partite decisamente nervose.