Top & flop Juventus – Lazio 1-2: Lazio bestia nera dei bianconeri, Dybala serial killer per il fantacalcio.

E’ ancora una Juventus poco convincente quella scesa in campo contro la Lazio. Primo tempo equilibrato con Douglas Costa che porta in vantaggio i bianconeri. Nel secondo tempo si rivede la gara di Supercoppa con la squadra di casa che si fa mettere sotto dai laziali e fa vedere lo stesso bel gioco di una squadra di terza categoria, dimostrando che anche per le grandi squadre l’umiltà conta ancora. Finisce 1-2 con Immobile, il qual cognome mai fu meno azzeccato, che ribalta la situazione e con Dybala che sbaglia un rigore all’ultimo secondo e fa urlare “CHITEMM….!” perfino ai tifosi della Juve del Congo.

Stefano Sturaro prima della partita: “Se vogliamo può essere una “mini rivincita, dovremo evitare gli errori commessi a Roma”. Stefano, dacci i numeri del Lotto.

TOP JUVENTUS

Douglas Costa: fa ballare un pò di samba agli avversari e segna un gol a porta vuota da due metri, poi in sostanza nulla di più ma almeno oggi non ha fatto imprecare tutti i fantallenatori che hanno puntato su di lui. 6 MAI UNA PARTITA COMPLETA

Bernardeschi: entra proprio al posto di Douglas Costa dopo pochi minuti del secondo tempo grazie ad un mister ispiratissimo che non azzecca un cambio manco per sbaglio. Il buon Berna si dimostra subito attivo cercando di dribblare pure l’allenatore della lazio senza passare il pallone ai compagni ma la sua voglia non basta a colmare l’oscenità dei suoi compagni di squadra che sembrano essersi dati all’ippica. 6 LUCE IN MEZZO AL BUIO

FLOP JUVENTUS

Lichtsteiner: altra partita rivedibile del terzino svizzero, talmente spesso fuori posizione che nemmeno più il GPS riesce a ritrovarlo. Cross? No, grazie. Per vederne uno bisogna aspettare l’ingresso di STURARO al suo posto. 5 IRRITANTE

Bentancur: forse stremato dagli impegni della nazionale, nel secondo tempo mostra meno vitalità di un bradipo ubriaco e sbaglia tanti di quei passaggi che in mezzo al campo si reincarna lo spirito del peggior Hernanes. 4,5 BENTANCURATI

Barzagli: suoi gli errori sia sul primo che sul secondo gol subito; a un certo punto, irritato, il difensore della nazionale vista anche l’età che avanza, decide di uscire dal campo e andare a fare richiesta per la pensione. 5 CRISI DI MEZZA ETA’

TOP LAZIO

Luis Alberto: gli amiconi Nani e Felipe Anderson gli augurano fino all’ultimo secondo che possa rompersi un malleolo ma lo spagnolo fa di nuovo godere tutti con un’ottima prestazione. 7 LUPO ALBERTO

Immobile: il Ciro Nazionale quando vede i bianconeri si trasforma in un toro quando vede il colore rosso. In campo fa praticamente il cavolo che gli pare; più presente di un secchione a scuola, nemmeno i panchinari della Juve riescono a marcarlo. 7,5 CAPOCANNONIERE

Strakosha: l’estremo difensore dei biancocelesti si diverte col gioco chiamato “rinvio in fallo laterale” e con altre bizzarre idee, tipo sbattere il pallone a Higuain a due passi da lui ma passa tutto in secondo piano visto che riesce che compie più miracoli di San Francesco e riesce a parare anche le bestemmie dei tifosi juventini che gli arrivano quando Dybala fallisce un altro rigore, di nuovo all’ultimo secondo. 7 STRABRACCIA

FLOP LAZIO

Patric: entra in campo e fa più danni dei veicoli dei monster truck causando il rigore. 5 INGENUO

Caicedo: non sappiamo chi sia ma sappiamo che sbaglia un gol facile su un assist al bacio di Milinkovic che poi gli ordina l’esilio sull’isola di Sant’Elena insieme a Napoleone. 5,5 GOL=SOGNO NEL CAICEDO

 

Condividi questa notizia: