Top e Flop Juventus-Fiorentina: i bianconeri la sfangano, Chiesa non fa il miracolo

Abbiamo assistito alla partita “ignorante” per eccellenza: falli a secchiate, tanta aggressività e poca tattica. Bestemmie e imprecazioni? Zero, come i tiri in porta della Fiorentina. Ecco, forse l’ignoranza non ha raggiunto i livelli di eccellenza, ma ha comunque superato di gran lunga il livello di spettacolo espresso dalle due squadre. Pari a quello di un selvaggio Spal-Cagliari.
Ah, per la cronaca: l’ha vinta la Juventus.

Top Juventus

Cuadrado: irriconoscibile rispetto alle prime partite di stagione. Aveva deciso di smettere con la bamba colombiana, ma ora ha capito che non può farne a meno. Forse correrà più velocemente quando vedrà la polizia appostata davanti lo stadio. 7,5 130 SONO TORNATO MERDE

Bentancur: come uscire dalla depressione in una manciata di giorni? Stasera ce lo ha magistralmente spiegato l’ex Boca, che dopo l’umiliazione del Camp Nou ha saputo dire di no alla paura e ha gestito alla perfezione ogni pallone capitatogli tra i piedi. Esattamente come noi, alla sua età, gestiamo la carriera allenatore alla Play. 7 KINDER SORPRESA

Mandzukic: le intimidazioni dei suoi amici croati a Gaspar sono servite a qualcosa, altrimenti come spiegarsi la figuraccia con Laurini e i 45 minuti da fenomeno col difensore portoghese? Lo spirito da guerriero non lo perde mai, tant’è che si sdoppia e fa anche la controfigura di Higuain… ovviamente scherziamo. Per quella servirebbe Galeazzi. 7 GLADIATORE

Flop Juventus

Dybala: mister tripletta oggi sembra più mister fighetta. La fidanzatina gli ha regalato una 2 giorni di fuoco come premio e questi sono i risultati. Mai incisivo, si lascia atterrare anche dall’arbitro. Però gli diamo mezzo voto in più per aver privilegiato la figa. 6 DYBALA MAIALA

Higuain: grazie a lui oggi la Juve ha provato l’ebbrezza di scendere in campo in 10. Cuadrado lo cerca in continuazione, ma trova solo il vuoto. Intervistato nel dopo partita, il venditore di patatine e popcorn dello Stadium ha ammesso di aver incrociato più di una quindicina di volte lo sguardo del Pipita morto di fame. 4,5 FANTASMINO MAGROLINO

Sturaro: sogno proibito di Allegri vederlo in quella posizione, si adatta al ruolo come un carpentiere in un convegno di ingegneria elettronica. Sbaglia tutto quello che era possibile sbagliare, ma apprezziamo comunque la sua coerenza per aver cavalcato l’onda della prestazione da dilettante al Camp Nou. 5 INETTO

Top Fiorentina

Veretout: non male come ottavo centrocampista al fantacalcio, si prende la sufficienza che tutti i suoi fantallenatori aspettavano, senza troppi fronzoli. Una postilla: non lo conosce nemmeno sua mamma. 6 ERI TU?

Astori: da lodare per aver concesso alla Juve tanto quanto una figa di legno in vacanza, più che per aver annullato il cicc… Higuain. Oggi il nostro eroe sembrava il Chiellini dei tempi d’oro, anche se nell’occasione del gol perde conoscenza per aver visto la figlia di Allegri sugli spalti. 6,5 AUTORITARIO

Flop Fiorentina

Gaspar: subentra ad un onesto Laurini e sbaglia tutto… che mago Pioli. All’ennesimo inserimento lampo di Mandzukic, viene ricoverato dal medico della squadra per emicrania. Non lo vedremo per un bel po’ in campo. 4,5 DICLOREUM

Badelj: non riesce ad indirizzare in maniera degna un pallone e per ripicca comincia a picchiare tutti gli avversari, uno ad uno. Fino a quando, dopo l’ennesimo fallo, reclama lui stesso l’espulsione all’arbitro per rottura di maroni. 4,5 ONESTÀ INTELLETTUALE

Chiesa: a marcarlo è Asamoah e lo compatiamo, non sarà stato per niente semplice. Infatti, dopo la terza strusciata del ghanese nella prima mezz’ora di gioco, il povero fantasista avverte nausea e l’arbitro sarà costretto a fermare il gioco per fargli riprendere conoscenza. Passa il resto della partita a pregare che il tempo passi in fretta. 5 AMEN

Condividi questa notizia: