Top e flop Inter-Fiorentina: il toscano Spalletti fa viola la Viola

Dopo le vittorie di Roma, Juventus e Napoli, anche la nuova Inter di Spalletti trova la vittoria alla prima di campionato, e lo fa contro una Fiorentina che, oltre a incassare i milioni dal calciomercato per le cessioni dei vari Borja Valero, Bernardeschi e Vecino, incassa anche due pere da un precocissimo Maurito Icardi e il 3-0 da un Perisic non in grandissima forma. Il toscano Spalletti, è proprio il caso di dirlo, ha fatto viola la Viola…

Top Inter

Icardi: rende utile un lancio di Nagatomo procurandosi il rigore dell’uno a zero da lui stesso trasformato e rubando il tempo a Victor Hugo e Astori nell’occasione del raddoppio di testa che manda in fibrillazione tutti i presenti a San Siro. Compare sempre all’improvviso durante le azioni nerazzurre, facendo reinveire Sportiello contro la difesa Viola e facendo una partita ad ottimi livelli nonostante qualche problemino sconosciuto avuto nei giorni scorsi (la presenza di Wanda Nara allo stadio fa pensare a una specie di Pubalgia). 8 INVISIBILE

Borja Valero: Semplicemente divino: recupera molti palloni sporchi impostando le azioni dell’attacco nerazzurro e guida il centrocampo di Spalletti dimostrando personalità e carisma. 7.5 MASTRO LINDO

Candreva: La GdF sta verificando che sia in regola con le tasse visto che il doppio lavoro è illegale. Corre, imposta le azioni per Icardi e Perisic e da una mano anche in difesa. È ancora in campo a correre ma non sa che la partita è finita un’ora fa. 8 E CANDREVA FILAVA

 

Flop Inter

Nagatomo: a inizio partita sembra di essere in giornata e infatti da un suo lancio parte l’azione che porta al rigore dell’uno a zero. Poi legge il suo nome sulle spalle, si ricorda di essere specialista in frittate e fa partire dalla sua zone le azioni pericolose dei viola. Si fa notare anche in attacco rovinando l’azione che avrebbe chiuso definitivamente la partita a metà secondo tempo, raccogliendo insulti da parte di tutto l’attacco nerazzurro. 5.5 SABOTAGE

 

Top Fiorentina

Gil Dias: da lui partono le azioni più pericolose dei viola. Corre, imposta e ci prova ma tra l’Inter e la Fiorentina stasera c’è un abisso e inoltre i suoi piedi sono ancora acerbi. 6+ GIL LEMON

FLOP

Victor Hugo: “a volte dorme più lo sveglio del dormiente” diceva Aldo Baglio e non ci son parole più azzeccate per descrivere la sua partita. Lascia passar la palla a Icardi costringendo Astori al fallo da rigore e lasciando libero l’argentino in occasione del raddoppio. Candreva lo inquadra, Perisic anche e il 3-0 è solo il contorno di una sua Fiorentina ben cotta. 4.5 CHI DORME NON PIGLIA PESCI

 

Simeone: il cholito non sembra essere in campo, Gil Dias lo cerca ma trova Skriniar, Miranda e Nagatomo pronti a far ripartire l’Inter. I viola rimpiangono giá Kalinic ma noi siamo sicuri che appena si ambienta può far male. 5 KASPER

Condividi questa notizia: