Rai, da Trapattoni a Malesani: chi prenderà il posto di Zaccheroni?

Zaccheroni molla il suo posto di commentatore tecnico a ‘mamma Rai’. No, non sono state le numerose critiche sui social per il suo modo diciamo soft di analizzare le partite ad aver allontanato Zac dalla cabina di commento. Semplicemente il tecnico romagnolo è stato chiamato per allenare gli Emirati Arabi Uniti. Dunque torna vacante la poltrona della telecronaca della Rai al fianco ad Alberto Rimedio, in cui qualcuno dovrà pur sedersi per commentare le partite della nostra Nazionale ai play off (e si spera ai Mondiali).
Ma la domanda che adesso sorge spontanea adesso è una: chi può essere l’uomo giusto per commentare le partite della nostra Nazionale ai play off Noi, puntuali come un esonero di Zeman o come una finale di Champions persa dalla Juventus, un’idea ce la siamo già fatta.

Ecco i nostri magnifici cinque che possono commentare le partite della nostra Nazionale

GIOVANNI TRAPATTONI


Ah si, si, si, vaiii, infilati in profondità, inserisciti bene tra le linee cosi, siii”. No, non è il set di un film pornografico, ma la telecronaca di Giovanni Trapattoni proprio alla Rai nella stagione 2015/2016. Il linguaggio colorito dell’ex c.t azzurro è stato talmente irriverente che poco prima che iniziasse l’europeo in Francia, la Rai ha deciso di licenziarlo per far spazio a Walter Zenga onde evitare richiami da Porn Hub per questione di diritti d’autore. Le dichiarazioni successive fanno ben pensare che ‘il Trap’ non metterà più piede in una trasmissione Rai, ma noi però speriamo che la nostra tv Nazionale possa concedergli una seconda possibilità e fargli commentare le partite degli azzurri ai Mondiali (play off permettendo) tirando fuori un commento tecnico misto all’ignoranza dei vecchi al cantiere che farebbe esplodere le ovaie persino a tutte le over 70 a cui il calcio neanche piace. Se poi una partita dei Mondiali fosse Italia-Nigeria sarebbe pura poesia.

ALBERTO MALESANI


Nazionale di demotivati e molli? Ecco l’uomo che potrebbe fare al caso nostro. Il mister veronese è famoso per il suo temperamento e il suo carisma da uomo tutto d’un pezzo, per cui se la nostra Nazionale dovesse fare una partitaccia piena di errori e di inventiva la davanti, Malesani sarebbe la persona giusta per dire la sua nei post partita, o addirittura andare a chiedere a Ventura come mai ancora si ostina a utilizzare il 4-2-4.. Ora provate a fare una cosa: chiudete  gli occhi e ripensate alla partita dell’Italia contro la Macedonia. So che è un incubo, ma se al commento ci fosse Malesani di fianco a Rimedio cosa verrebbe fuori? “Ma questa è gente che lavora 24 ore al giorno? Tutti giorni?”. Il tutto condito con un piatto di carbonara e un bicchiere di Tavernello sotto il microfono che come minimo possono solo accompagnare.

CARLO MAZZONE


Sor Margara come telecronista alla Rai? Potrebbe essere la chiave giusta sia per la nostra Nazionale, sia per aumentare gli ascolti della Rai anche dopo le23: l’allenatore del popolo è famoso per aver esaltato le qualità di (ex) i giovani giocatori come Andrea Pirlo e Roberto Baggio, per cui se Ventura lo dovesse mai ascoltare sarebbe ottima cosa, magari troverà la soluzione giusta per fare azzeccare a Candreva qualche cross in più o per esaltare le qualità di Verratti e Parolo anche in Nazionale. Il secondo motivo riguarda le sue controverse esultanze che hanno diviso la nostra Nazione a metà, ovvero quelli che lo odiano e quelli che lo amano. Se gli azzurri dovessero compiere l’impresa di battere la Germania o addirittura la Spagna, cosa verrebbe fuori? Sono cose che nessuno sa.

WALTER MAZZARRI


Ora che ci fanno disperare, ora che non ci riusciamo a qualificare, Ventura dimmi tu che inventerai? Se Ventura non lo sa, magari Mazzarri ce lo potrà spiegare. Tra una pioggerellina di qua e una cagarella di la, potremo sicuramente attribuire delle scuse plausibili per un cross sbagliato di Candreva, un’entrata fuori posto di De Rossi o uno dei tanti gol divorati da Immobile, Belotti o Insigne. Un gol a porta vuota sbagliato potrebbe essere dovuto alla pioggia o a un insetto che si sarebbe piazzato proprio davanti alla faccia degli attaccanti al momento del tiro,  oppure un gol subito sarebbe frutto di una cagata di un piccione in testa a Buffon o Chiellini che nulla hanno potuto quando l’avversario si è scansato e ha fatto gol. In Russia fa freddo e la neve potrebbe cadere, per cui noi telespettatori potremmo affidarci a lui e dar la colpa al meteo. O forse no

FRANCESCO GUIDOLIN

Forse quello che più si avvicina alla telecronaca flemmata e lenta di Alberto Zaccheroni. Padre Francesco Guidolin, in base ai suoi principi di lealtà e preghiera darebbe quel tocco in più che contraddistingue mamma Rai dalle telecronache degli emittenti Sky, Premium e 7 gold.
L’unico difetto sarebbe il richiamo alla preghiera di tutti i telecronisti dopo la partita prima di chiudere la tele e andare a dormire. Nessuno lo ascolterebbe, ma noi si.

 

 

 

 

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

http://www.chefaticalavitadabomber.it/news/cosa-sei-disposto-a-fare-nainggolan

Condividi questa notizia: