Mercato chiama Napoli, ecco i movimenti in entrata ed in uscita

Il Napoli proverà a fare un ulteriore salto di qualità? Il Napoli sarà la vera antagonista della Juventus nel prossimo campionato? Lo scopriremo soltanto vivendo.


E’ USCITO IL LIBRO DI CHE FATICA LA VITA DA BOMBER:


IN USCITA Come riportato da alcune fonti molto vicine al club partenopeo, potrebbero essere due i giocatori in uscita a giugno. Il primo nome è quello di Lorenzo il Magnifico Insigne, che potrebbe decidere di lasciare Napoli e la fascia da capitano per cambiare aria e magari anche per cambiare nazione.

La prima pista è quella che porterebbe ad uno scambio con il Milan, Kessie per Insigne in modo da bilanciare reparti diversi. La seconda strada è inglese, e questa volta quella di Liverpool, un Top Club in grado di mettere Insigne al centro di un progetto incredibile.


LEGGI ANCHE

NEYMAR tira un pugno in faccia ad un tifoso(VIDEO)

DILETTA IN DISCOTECA FA IMPAZZIRE TUTTI

CHE GOL HA FATTO DANI ALVES! INCREDIBILE (VIDEO)


L’altro giocatore che potrebbe lasciare presto Castel Volturno è l’asso belga Dries Mertens, un attaccante che nell’ultima stagione ha fatico a mantenere la giusta continuità e che potrebbe decidere di cambiare aria per provare a rilanciare quella voglia irrefrenabile di fare gol.

IN ENTRATA Due nomi caldi, anzi no, caldissimi. Il primo in ordine di fattibilità dell’operazione è senza dubbio Hirving Lozano, attaccante del PSV e valutato dal club circa 40 milioni di euro. Un giocatore già seguito nella scorsa stagione e che potrebbe finalmente accasarsi a Napoli per quella 2019/2020.

Il nome forte invece arriva dalla Spagna, e più precisamente dal Real Madrid. Karim Benzema, sogno nascosto di Ancelotti ma che nelle ultime ore potrebbe diventare realtà, almeno per un’offerta.

Il 9 francese è un giocatore che al centro dell’attacco ha sempre dimostrato di fare la differenza e in Italia potrebbe essere quel valore aggiunto per un club con grandi idee. L’ostacolo maggiore è il compenso, un po’ tantino per la tasche azzurre.

Condividi questa notizia: