Ogni maledetta sosta della Nazionale: ecco le cinque cose da evitare quando non gioca la serie A!

Avete presente quella brutta sensazione quando ricevete le bollette da pagare? Oppure quando siete in sala d’ attesa dal dentista? Queste sono le stesse emozioni che proviamo noi malati”di serie A  quando arriva il periodo delle soste della Nazionali. Perché per noi stare senza serie A é come per Don Matteo viaggiare senza bicicletta: una bestemmia!
E cosi ci ritroviamo a dover impiegare il tempo che trascorrevamo allo stadio oppure di fronte alla TV, in altro modo quasi sempre deleterio.

Ecco le cinque cose da evitare durante la sosta per le Nazionali!

– LA SCHEDINA ALTERNATIVA 
Tutti noi abbiamo un amico che ci trascina tutto l’ anno al centro scommesse,per giocare schedine quasi sempre perdenti…Ma questo non basta perché il peggio di sé lo tira fuori quando i campionati principali sono fermi e ti obbliga a giocare il campionato Uzbeko dove l’unica certezza sono i palloni persi in curva. HIGHLANDER!
– LA PARTITA AMATORIALE 
“Visto che la Serie A é ferma perché non andiamo a vedere gli amatori questa domenica?”Mai idea fu più sbagliata visto e considerato che il gioco non fa mai da protagonista, anzi il vero spettacolo lo danno i calciatori con falli a palla lontana degni di Materazzi ai tempi d’ oro. FULL CONTACT!
– L’ENNESIMA ASTA DI RIPARAZIONE 
Sai di dover aspettare due settimane alla ripresa del fantacalcio e la tua squadra nonostante l’ ipoteca sulla casa per acquistare i vari Icardi e Donnarumma é penultima in classifica. Ed ecco che  pensi che quest’ asta possa risollevare le sorti del fantacampionato.
“Dai raga un’oretta e poi si chiude” entri alle 19 esci alle 4 del mattino ed hai anche ricominciato a fumare.
Il peggio peró arriva alla ripresa del campionato, quando il giocatore che hai scambiato pensando di aver a rifilato un pacco ti segna una  tripletta contro nonostante si tratti di Robert Acquafresca!
– LA PARTITA CONTRO I LATINOS 
We zio visto che non c’ é la partita  andiamo al parco a fare un match?” Perché no pensi, ignaro a cosa stai andando incontro.
Infatti in quel momento non ricordi che in ogni città italiana, la domenica, i parchi sono assediati dai “Latinos”che dalle 8 del mattino fino alle 23  campeggiano al parco e fra una grigliata e l’altra,organizzano delle vere e proprie finali di “champions league” con tanto di arbitro.
“Una partitella Italia Perù cosa vuoi che sia”  pensi ma poi a fine partita dopo aver rischiato l’ infarto vedi Carlos che torna a casa con la tua tibia. BENE MA  NON BENISSIMO!!
– LO SHOPPING CON LA FIDANZATA 
Infine, sul gradino più alto, c’é il peggiore errore che si possa fare la domenica pomeriggio: lo shopping con la fidanzata!
“Amore mi porti in centro, ho visto un negozietto  molto carino visto che la partita  non c’é…”. Ti fai convincere e sembri un agnellino al macello. In quel momento preferiresti essere in cella in uno dei peggiori carceri di Caracas. Sai che le gambe ti stanno cedendo all’ennesimo ingresso al negozio.La testa incomincia a non rispondere più  e sei più passivo di Adam Sendler in ‘Cambia la tua vita con un click’ quando preme su avanti veloce. Dentro il camerino mentre si prova decine di vestiti che vuole comprarsi alla duecentesima domanda del tipo “come mi sta secondo te troppo pacchiano?”  ripensi.”Ma quanto era bello quelle domeniche di novembre fredde allo stadio….l’odore dei fumogeni e le bestemmie del tuo amico che perde la voce per un goal di Gian Vito Plasmati al 94’
Rivoglio la Serie A!
Fabio Romeo
Condividi questa notizia: