Maldini: “Non c’era cosa più bella che sfidare loro”

Maldini: “Ho affrontato mille avversari, giocato mille incontri, ma credetemi, non c’era cosa più bella che sfidare loro.

Abbiamo fatto se così si può dire una carriera di pari livello, ho affrontato mille battaglie con Alessandro Del Piero, ed erano le più belle perchè sapevi che c’era un capitano che avrebbe dato l’anima per non perdere quella guerra. Con Christian Vieri era perfettamente uguale, in campo dava sempre il 100%.

Vi racconto questo episodio, lui era giovanissimo e giocava nella Juventus, dopo che gli diedi un pestone nel primo tempo, me le giurò… Quando rientrammo nello spogliatoio, gli dissi: “Christian, perchè fai così?” Lui rispose:”Perchè Paolo invidio la tua carriera, e non mi rendo ancora conto che tu possa darmi un calcio per fermarmi… Ma è tutto vero?” Lo guardai e con un espressione un pò stupita dissi: “Christian, ma che dici, sei giovanissimo, e se ti ho fatto un intervento vuol dire che diventerai qualcuno in questo mondo. “Quando venne al Milan fu lui a ricordarmi di questo episodio e scoppiammo in una risata generale. Oggi come oggi non avrebbe avuto senso giocare a calcio sapendo che non li potrei più affrontare.
[Paolo Maldini]

Beh, che dire?…
Quando i veri campioni erano in Italia.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

COME FAI POI A NON AMARE IBRAHIMOVIC?

 

 

Condividi questa notizia: