Le 5 squadre che mancano da più tempo in Serie A

Il sogno di ogni tifoso è vedere la squadra della propria città giocare almeno una stagione in Serie A, possibilmente non facendo figure di palta. E se poi si fanno figure di palta, meglio un anno da pecora in A che leone in B o nelle serie inferiori. Ci sono tifosi che non hanno mai visto la loro squadra militare in Serie A perché quando lo era a vederla c’erano i Flintstones con Dino e Ciotolina. Quali sono le cinque squadre che mancano da più anni in Serie A? Eccole qua.

Spoiler: ai tifosi di Roma, Lazio, Napoli e Fiorentina potrebbero non piacere una squadra

Casale

Ultima stagione in Serie A: 1933/1934

Sapevate che la squadra di Casale Monferrato ha giocato in Serie A? Ai tempi di Carlocudega, ma ci ha giocato. A oggi è quella che manca da più tempo. E nel 1914 ha addirittura vinto lo scudetto. Avete letto bene: il Casale, maglia nera e grossa stella bianca sul petto, ha vinto un titolo nazionale. Erano anni pionieristici, eppure tante squadre che hanno anche più presenze in A della squadra piemontese (quattro) non hanno neanche raggiunto l’Europa. Ora il Casale milita in Serie D. Dai, ancora tre promozioni e può tornare in A.

Pro Vercelli

Ultima stagione in Serie A: 1934/1935

Quando la Pro Vercelli ha salutato la Serie A per l’ultima volta era il 1935 ed i coniugi Curie venivano insigniti del Nobel per la Chimica e fervevano i preparativi per la guerra in Etiopia. Quell’anno la Pro Vercelli disputò il suo ultimo campionato in massima serie ed era la seconda squadra più scudettata d’Italia. Eh sì, perché la Pro Vercelli, oggi militante in Serie B, ha vinto sette scudetti, uno in meno di quanti ne hanno vinti insieme Roma, Napoli, Lazio, e Fiorentina.

I bis, tris e quater nipoti di chi ha visto giocare quella Pro Vercelli si vantano ancora oggi di quei titoli vinti nella preistoria del calcio sia in casa che in trasferta. E tanti vorrebbero essere al loro posto per farlo.

Lucchese

Ultima stagione in Serie A: 1951/1952

Anche la Lucchese si unisce in questo amarcord (ma senza tabaccaia e Gradisca) del calcio che fu. Oggi la squadra toscana milita in Serie C e sono 65 anni che non gioca più nel nostro massimo campionato. Era la Lucchese di Tommaso Maestrelli e di un (quasi) nemo propheta in patria, Lucchesi. Ha totalizzato otto presenze complessive in massima serie: ventidue squadre hanno raccolto meno presenze di lei a oggi nella storia del massimo campionato. Bene ma non come altre quarantuno che ne hanno totalizzate di più.

Legnano

Ultima stagione in Serie A: 1953/1954

Legnano e il suo Palio, Legnano e la battaglia tra il Barbarossa e la Lega Lombarda, Legnano e la sua maglia lilla, Legnano e…basta. L’ultima volta che la squadra milanese era in Serie A era oltre sessant’anni fa e oggi milita nel campionato di Eccellenza lombarda, non proprio un grande palcoscenico. Quando è nato il Legnano Calcio (nel 1913) la Pro Vercelli aveva già vinto cinque scudetti e il Casale si apprestava a vincere il suo. Poi dicono che il 13 porta sfiga.

Pro Patria

Ultima stagione in Serie A: 1955/1956

Chiudiamo la nostra top five con un’altra squadra che, come Casale e Legnano, ha una maglia particolare: strisce orizzontali blu e sfondo bianco. La Pro Patria oggi milita in Serie D, ha cambiato diverse denominazioni nel corso degli anni, ha visto fallimenti e rinascite ma la Serie A manca da tanti anni. I “tigrotti” di Busto Arsizio ora si fanno il derby lumbard con la Bustese Milano City di Busto Garolfo. So’ soddisfazioni. Forse.

Fuori concorso: Sampierdarenese e Liguria

Queste due squadre (di cui la prima quasi impronunciabile e con un nome difficile da scrivere, nonostante sia italiana) oggi non esistono più, ma anche loro fanno parte della storia del nostro calcio. La Sampierdarenese è una costola della Sampdoria, mentre il/la Liguria era nato/a tempo prima da una fusione tra altre due squadre genovesi e nei suoi anni in Serie A si è sempre salvato/a. Chissà se anche il Benevento farà lo stesso quest’anno.

Condividi questa notizia: