QUI SONO IO

Il NO di Ibrahimovic ad Arsène Wenger


Vi raccontiamo un aneddoto su quanto sia sempre stato sopra le righe Zlatan Ibrahimovic.

zlatan ibrahimovicAll’età di 15 anni mezza Europa gli ha già messo gli occhi addosso, le richieste arrivano copiose, ma il primo che riesce ad avere un colloquio con quel ragazzino cresciuto troppo in fretta è l’allenatore dei Gunners Arsène Wenger, che si presenta al cospetto del ragazzo svedese con in mano una maglia dell’Arsenal sulla quale c’è scritto Ibrahimovic e con già stampato il numero 9.

Il manager francese ha una una sola richiesta e cioè che Zlatan dovrà seguirlo a Londra per sostenere un provino ma purtroppo per Arsène, Zlatan non è come tutti gli altri, lui è dovuto crescere troppo in fretta, lui sa ciò che vuole e ci vuole arrivare nel minor tempo possibile, quindi la risposta non può che essere una ed è un secco e perentorio

“NO, PERCHÉ ZLATAN, NON FA PROVINI”

Condividi questa notizia: