A seguito di un’attività di monitoraggio a tutela del Made in Italy, la compagnia della Guardia di Finanza di Biella ha scoperto un fenomeno di contraffazione di cover riportanti il famoso slogan di una linea di moda biellese «Che fatica la vita da bomber», ormai conosciuto in tutta Italia grazie a calciatori e vip. La frase era, infatti, stampata su cover distribuite da aziende prive di autorizzazione alla commercializzazione di tali prodotti. Pertanto, localizzati i venditori che su internet proponevano delle cover a prezzi decisamente troppo concorrenziali, i militari della compagnia di Biella hanno proceduto, per il tramite dei reparti del corpo di Milano, Napoli e Forlì, al sequestro di circa 1.100 cover contraffatte riportanti il famoso marchio. 

vieri

Sono stati deferiti all’autorità giudiziaria cinque soggetti per Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi. L’attenzione dei militari della Guardia di Finanza è costantemente orientata a tutela dell’economia in generale ed in particolare delle startup che in modo innovativo contribuiscono a creare posti di lavoro. La contraffazione e il commercio di prodotti non genuini nonché la violazione del diritto d’autore danneggiano il mercato, sottraggono opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole mettendo in pericolo la salute dei consumatori che, con l’acquisto di merce contraffatta sono anche soggetti ad una sanzione amministrativa. L’attività investigativa delle fiamme gialle continua con indagini finalizzate ad accertare ulteriori vendite irregolari della specie.

Articolo precedenteSebastian & Roberto
Prossimo articoloUn ricordo di Ayrton
Avatar
Che Fatica La Vita Da Bomber è una tra le community sportive, Instagram e Facebook, più grandi d'Italia. Conta oggi oltre 2 milioni di followers. I loro volti sono quelli di Emanuele, Fabio e Michel che si sono resi protagonisti negli ultimi progetti con S.P.A.L. e Dinamo Sassari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here