Dudelange: “hobby calciatore, lavoro impiegato comunale”

Nel profondo sud del Gran Ducato del Lussemburgo, tra un kebab e una brasserie nasce la sede del F91 Dudelange, una squadra di calcio che rappresenta una popolazione che allo stadio Meazza non occuperebbe nemmeno un intero settore. Tom Schnell, difensore centrale a tempo perso e impiegato comunale nella vita, quella sicura quella del posto fisso.
Un po’ di Italia anche in qui, dove il comune ti da certezze remunerative, ma anche permessi, quelli concessi per preparare la sfida della vita, quella contro il Milan.
Li sui monti con Annet dove il calcio è ancora uno sport, dove il cielo è sempre blu, dove sono le emozioni a parlare e non i troppi verdoni.
“Un mese di stipendio di Higuain paga tutto il club” ha confessato Toppmoller.
Non so se riflettere su questo o semplicemente darlo come dato di fatto, ma secondo calcoli aritmetici di un certo livello, il numero nove ex Juve un gol l’avrebbe dovuto almeno fare, per gonfiare la rete almeno quanto il portafogli… “GON-FIALO”.
E poi leggo sui social qualche milanista che scrive “Smettete di gufare” e io penso perchè gufare, perchè gufare questo Milan, perchè non stare semplicemente a guardare, perchè sinceramente cosa c’è da gufare…
3 i gol fatti e 6 quelli subiti nel doppio confronto contro il diavolo, 0 i punti in classifica per una squadra semi professionista che in Europa ha riportato anche solo per un attimo tutti con i piedi per terra, a pensare e non a gufare, che il pallone è rotondo come la terra e che a girare sono solo le palle. Nel profondo sud del Gran Ducato del Lussemburgo, tra un kebab e una brasserie nasce la sede del F91 Dudelange, una squadra di calcio che rappresenta una popolazione che allo stadio Meazza non occuperebbe nemmeno un intero settore. Tom Schnell, difensore centrale a tempo perso e impiegato comunale nella vita, quella sicura quella del posto fisso.  Un po' di Italia anche in qui, dove il comune ti da certezze remunerative, ma anche permessi, quelli concessi per preparare la sfida della vita, quella contro il Milan.  Li sui monti con Annet dove il calcio è ancora uno sport, dove il cielo è sempre blu, dove sono le emozioni a parlare e non i troppi verdoni.  "Un mese di stipendio di Higuain paga tutto il club" ha confessato Toppmoller.  Non so se riflettere su questo o semplicemente darlo come dato di fatto, ma secondo calcoli aritmetici di un certo livello, il numero nove ex Juve un gol l'avrebbe dovuto almeno fare, per gonfiare la rete almeno quanto il portafogli... "GON-FIALO". E poi leggo sui social qualche milanista che scrive "Smettete di gufare" e io penso perchè gufare, perchè gufare questo Milan, perchè non stare semplicemente a guardare, perchè sinceramente cosa c'è da gufare... 3 i gol fatti e 6 quelli subiti nel doppio confronto contro il diavolo, 0 i punti in classifica per una squadra semi professionista che in Europa ha riportato anche solo per un attimo tutti con i piedi per terra, a pensare e non a gufare, che il pallone è rotondo come la terra e che a girare sono solo le palle. 


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Il PSG ridicolizza i propri giocatori