Diamantino, un film che rivoluzionerà il mondo del calcio!

Il riscaldamento è finito, Diamantino è pronto a scendere in campo! Al cinema dal 15 agosto, arriva il calciatore più forte al mondo!

Il giocatore portoghese Diamantino è il protagonista della nuova pellicola diretta da Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt. In campo un fenomeno, fuori decisamente no. La sua vita ruota intorno al movimento imperfetto di un pallone, dove gli avversari rappresentano gli unici ostacoli da superare, prima della gioia finale, il gol. La vita fuori dal rettangolo verde per Diamantino rappresenta solamente il modo per spendere al meglio del peggio i soldi guadagnati da un divertimento, da una passione articolata sul movimento. Tecnica e fantasia in campo, follia e ignoranza alla stato brado fuori.

Temi importanti come la causa dei rifugiati, la politica da non prendere sotto gamba, vengono guidati dalla conduzione di palla dell’attore Carloto Cotta e veicolati senza risultare mai banali e soprattutto difficile da digerire. Il talento lascia spazio alla fantasia, la spensieratezza alla riflessione senza mai oltrepassare la linea di fondo. Fuori dal gioco viene architettato un piano dalle due sorelle gemelle, una nazionale pronta a ribaltare tutti gli schemi di gioco. Un rigore cambierà la storia, un errore che aprirà un nuovo capitolo nella vita di Diamantino. Abbandonato dai tifosi e dal padre passato a miglior vita a causa di un infarto, il campione sarà preso di mira da una serie di eventi a dir poco incredibili. The Guardian lo ha definito “Stupefacente“, The Hollywood Reporter “Una vera gemma”, Screen Daily “Fantastico! Una meraviglia cervellotica”, Guy Lodge “Uno degli esordi più singolari dell’anno” ed infine Bloody Disgusting lo ha descritto come “Incredibilmente divertente e innovativo”. Dovevano essere critiche ma a quanto pare era impossibile da criticare. Il nostro personale consiglio è di non farsi trovare impreparati e cogliere l’occasione per passare un paio d’ore all’insegna del divertimento.

Condividi questa notizia: