Dalle parole di una cara tifosa…

Dalle parole di una cara tifosa…
“Abbiamo cercato di ricordarti con gioia, anche se guardare le gare senza vedere il 58 sfrecciare sull’asfalto non era più la stessa cosa. Non é più la stessa cosa.
Ci sei mancato e ancora ci manchi Marco, perché con te se ne è andato un pezzo di motomondiale, perché la tua improvvisa assenza ha lasciato un vuoto incolmabile, e non solo in pista, ma anche nei nostri cuori, perché con la tua solarità, con la tua simpatia, con la tua semplicità hai saputo conquistare il tuo pubblico, quella gente che anche senza aver avuto il piacere di conoscerti personalmente aveva iniziato a seguirti, a tifare per te, ad apprezzarti, a volerti bene.
Ed era impossibile non volerti bene Marco.
Perché con le tue battute sapevi trasmettere allegria, perché sapevi emozionare con le tue gare, con i tuoi sorpassi, con le tue bagarre sempre al limite, con la tua grinta e la passione che mettevi in tutto ciò che facevi.
E con quel sorriso continueremo a ricordarti Marco, con quegli occhi spavaldi spesso nascosti dai tuoi riccioli biondi, con quella gioia e quella spensieratezza che solo tu eri in grado di diffondere. Come quel giovane ventiquattrenne che sognava di eguagliare il suo mito Villeneuve e che, nell’impegnarsi a riuscirci, non si era reso conto di essere già lui stesso diventato un mito per molti. Per me. Per tutti.
Credo che talento, determinazione e umiltà facciano del pilota un vero campione, non solo in pista ma anche nella vita; e tu Marco eri, sei e rimarrai tutto ciò.
Ciao SuperSic!”
Jenny

Condividi questa notizia:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here