Da disoccupato a “scaldapiedi” dei giocatori in panchina

Ha dell’incredibile la storia del genovese ingegnere meccanico disoccupato.

Giovanni Landro l’imprenditore capace di applicare la tecnologia delle moto da corsa ai copri scarpe usati in panchina dai calciatori di calcio.
Lo usano una buona parte delle squadre europee, si ricaricano a batteria, durano indicativamente due ore ed in appena 12 secondi si possono togliere.

Ero rimasto senza lavoro e ho deciso di mettermi in proprio aprendo in casa un piccolo laboratorio di prodotti innovativi per riscaldare le gomme delle moto da corsa, inizialmente lavoravamo solo io e mia moglie – racconta Landro – l’azienda ha iniziato a crescere e anche grazie al ‘Servizio Competitivita” e’ diventata uno stabilimento con 8 dipendenti, produciamo riscaldamenti per l’industria, i pozzi petroliferi, abbiamo riscaldato anche le tribune dello stadio Ferraris con un test di un paio di partite, l’aula magna dell’Universita’ di Genova, fino ai copri scarpe dei giocatori di calcio”.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Scopriamo Luna Dakota

Condividi questa notizia: