CONSIGLI FANTACALCIO 2017-2018, IL MERCATO ANONIMO DEL SASSUOLO

Nuovo allenatore per il Sassuolo, che da quest’anno è guidata in panchina da Christian Bucchi, che manterrà lo stesso modulo attuato del suo predecessore Di Francesco, il 4-3-3, schieramento che ha contraddistinto le sue squadre per la facilità con cui riescono a segnare molti giocatori della rosa. Al giovane allenatore romano il compito di ottenere una tranquilla salvezza e di riscattare una stagione al di sotto delle aspettative, caratterizzata da troppi infortuni e da un cammino sfortunato in Europa League, che hanno inevitabilmente segnato il rendimento della squadra neroverde in campionato. Nell’undici titolare una sola novità: il ritorno di Falcinelli, che dopo l’ottima annata al Crotone è pronto a sostituire al centro dell’attacco Defrel, che cercherà di sfruttare al meglio il gioco di mister Bucchi, che tende a svilupparsi sulle fasce per poi essere concretizzato dalla punta centrale. Riuscirà Bucchi a valorizzare i molti talenti presenti nella rosa del Sassuolo, regalando tante gioie, oltre che ai tifosi e alla società sassolese, ai fantallenatori che punteranno su di loro? In attesa del responso del campo, questi i nostri consigli.

Consigli fantacalcio 2017/2018: le certezze

FRANCESCO ACERBI (difensore) 

Alla fine è rimasto. Dopo che le sue dichiarazioni d’addio in estate avevano gettano nella disperazione tutti i fantallenatori che avevano in Acerbi una certezza per la loro difesa, ora chi vorrà acquistarlo per la nuova stagione può stare tranquillo, visto che il centrale milanese ha addirittura rinnovato il suo contratto col Sassuolo e si preannuncia come uno dei difensori più ambiti per l’asta del fantacalcio, vista la sua ottima propensione al bonus (per lui 11 gol negli ultimi tre campionati di Serie A), la sua titolarità indiscussa (106 presenze negli ultimi tre campionati di Serie A) ed un rendimento sempre costante, che lo rendono ormai da qualche anno uno dei migliori difensori della Serie A. Se giocate in leghe che utilizzano il modificatore della difesa puntateci a occhi chiusi, non ve ne pentirete.

FRANCESCO MAGNANELLI (centrocampista) 

Il regista e capitano del Sassuolo è il vero simbolo della squadra neroverde, nella quale milita dalla stagione 2005/2006 quando era in serie C2, unico comun denominatore della squadra sassolese capace di una leggendaria scalata dalle serie minori del calcio italiano all’Europa League. Per la tredicesima stagione consecutiva sarà ancora lui a dirigere il gioco degli emiliani, garantendo sempre il cento per cento dell’impegno in campo, risultando un esempio per i propri compagni e non solo, una delle poche “bandiere” rimaste in Serie A. Nella scorsa stagione è stato frenato da qualche infortunio di troppo che gli ha permesso di disputare solo 15 gare in campionato. Centrocampista che garantisce comunque titolarità, buoni voti, ma anche più malus che bonus, pertanto il suo acquisto è consigliato soprattutto in leghe numerose dove i giocatori che garantiscono presenze possono fare la differenza.

DOMENICO BERARDI (attaccante)

L’infortunio patito a inizio della scorsa stagione ne ha compromesso il rendimento in campionato, nel quale ha totalizzato 21 presenze e 5 reti. Dopo le prime due ottime stagioni in Serie A concluse entrambe in doppia cifra (16 reti nel 2013/14 e 15 reti nel 2014/15), il rendimento realizzativo di Berardi è drasticamente calato, tanto che nelle ultime due stagioni è andato a segno solo 12 volte nelle 50 gare disputate in Serie A. Il recente rinnovo di contratto col Sassuolo aumenterà le responsabilità del talento calabrese, chiamato in questa stagione al definitivo salto di qualità, quello che si augurano i tifosi e la società sassolese, oltre ai fantallenatori che credono nelle indubbie qualità tecniche dell’attaccante classe ’94. Se il vizio del gol è da ritrovare, quello al cartellino è invece da perdere al più presto, visto che nelle ultime tre stagioni Berardi ha collezionato ben 29 ammonizioni e 2 espulsioni, troppe anche per un difensore. Attaccante che può comunque garantire molti bonus, visto che ha una facilità di assist impressionante (finora in Serie A ne ha serviti ben 27) ed è il rigorista indiscusso del Sassuolo, col quale conta già 25 rigori calciati nella varie competizioni ufficiali disputate, con solo 4 errori (nella scorsa stagione ne ha realizzati 3 su 4). Siamo convinti che Berardi quest’anno si riscatterà, pertanto puntateci, ma senza fare follie in sede d’asta.

Consigli Fantacalcio 2017/2018: le sorprese

POL LIROLA (difensore) 

Il terzino destro spagnolo, in prestito dalla Juventus per il secondo anno consecutivo al Sassuolo, nella scorsa stagione ha dimostrato di avere grandi doti tecniche, ma anche qualche indecisione di troppo in fase difensiva, che insieme ai continui infortuni ne hanno compromesso il rendimento e la titolarità. Se quest’anno mister Bucchi riuscirà a migliorarlo nella fase difensiva e a dargli la possibilità di giocare con continuità, Lirola potrà finalmente emergere e dimostrare quelle qualità offensive che lo possono rendere molto interessante per il fantacalcio, vista la buona propensione al bonus mostrata in alcune gare della scorsa stagione.

STEFANO SENSI (centrocampista) 

Il centrocampista classe ’95 può essere una delle grandi rivelazioni di questa stagione. Regista dotato di grande visione di gioco e di ottime qualità tecniche, al suo primo campionato di Serie A non ha sfigurato, totalizzando 16 presenze e 2 reti. A oggi il titolare nel ruolo di regista davanti alla difesa è di capitan Magnanelli, ma siamo convinti che quest’anno Sensi avrà molto più spazio e potrà regalare alcuni bonus al fantacalcio. Consigliamo il suo acquisto soprattutto nelle leghe che prevedono le riconferme e da acquistare in coppia col capitano del Sassuolo se vi trovate a giocare in leghe numerose.

MATTEO POLITANO (attaccante) 

L’esterno romano quest’anno è listato attaccante, perdendo quell’appetibilità fantacalcistica che da centrocampista ne avrebbe fatto uno dei giocatori più interessati da acquistare al fantacalcio. Nonostante questo, puntiamo su Politano, uno dei pochi giocatori in grado di garantire nell’altalenante scorsa stagione del Sassuolo un rendimento costante, che quest’anno potrà ulteriormente migliorare e confermarsi come uno dei migliori esterni d’attacco del campionato, grazie anche alla sua duttilità tattica, che gli permette di essere schierato indifferentemente a destra o sinistra. Può essere un ottimo attaccante di scorta, soprattutto in leghe numerose, in quanto garantisce presenze e bonus.

TORNA ALLA GUIDA ALL’ASTA 2017-2018

 

 

Condividi questa notizia: