CONSIGLI FANTACALCIO 2017-2018, IL CHIEVO PARLA INGLESE

Il Chievo Verona di mister Maran si prepara ad affrontare la nuova stagione mantenendo in gran parte gli stessi giocatori che negli ultimi anni hanno permesso di raggiungere con largo anticipo la salvezza. L’allenatore trentino schiererà in campo l’ormai rodato 4-3-1-2, dove Birsa agirà da trequartista per ispirare le due punte, una delle quali sarà sicuramente Inglese, chiamato in questa stagione a compiere il definitivo salto di qualità. Il Chievo molto probabilmente avrà anche quest’anno nella solidità difensiva il suo maggior punto di forza, soprattutto nelle partite casalinghe, dove risulta essere una delle migliori difese del campionato. Scopriamo i probabili protagonisti dei clivensi.

 

Consigli fantacalcio 2017/2018: le certezze

FABRIZIO CACCIATORE (difensore)

Cacciatore è ormai un titolare fisso della difesa clivense, nella quale gioca stabilmente da terzino destro, ma grazie alla sua duttilità difensiva può all’occorrenza occupare anche la fascia sinistra, permettendogli in un modo o nell’altro di collezionare molte presenze in stagione. L’indiscussa titolarità, unita alla propensione al bonus, visto che spesso e volentieri Cacciatore si spinge in area avversaria anche sui calci piazzati, lo rendono uno dei difensori più ambiti a livello fantacalcistico, nonostante sia un giocatore dal cartellino facile. Nella stagione passata non ha brillato, anche a causa di qualche infortunio di troppo, pertanto siamo sicuri che vorrà riscattarsi, come dimostra il gol decisivo segnato all’Ascoli nella prima gara ufficiale della stagione 2017/2018 in Coppa Italia …

VALTER BIRSA (centrocampista) 

Il calciatore sloveno, già segnalato in gran forma in questo precampionato, è stato un assoluto protagonista della scorsa stagione, caratterizzata da 7 reti e 9 assist in 35 partite, che l’ha confermato uno dei trequartisti più costanti della Serie A, ruolo che interpreta a meraviglia. In questa stagione Birsa potrebbe tornare a battere i rigori, sempre che in campo non ci sia Pellissier, che rimane il primo rigorista dei clivensi. Centrocampista molto propenso ai bonus, indipendentemente se rigorista o meno, in quanto incaricato di tirare angoli e punizioni, oltre che risultare letale dalla distanza con il suo sinistro potente e preciso, tutte caratteristiche che lo rendono un top nel ruolo. E’ senza dubbio il giocatore del Chievo più interessante e ambito a livello fantacalcistico.

SERGIO PELLISSIER (attaccante)

Gli anni passano, ma Pellissier non tradisce mai, confermandosi sempre letale nell’area di rigore avversaria. Il bomber del Chievo a 38 anni suonati continua ancora a fare la differenza, capace lo scorso anno di segnare 9 reti in 30 gare di campionato e di trascinare la squadra gialloblù alla salvezza. Pellissier non garantirà un campionato intero di presenze, ma quest’anno avrà sicuramente il suo spazio nelle rotazioni che opererà mister Maran, che tra lui, il nuovo acquisto Pucciarelli e Meggiorini sceglierà partita per partita il partner d’attacco ideale da affiancare alla prima punta (che nella maggior parte dei casi sarà Inglese). Occasioni che l’attaccante valdostano vorrà certamente sfruttare per segnare almeno 5 gol stagionali, con la speranza di raggiungere per la quinta volta in Serie A la doppia cifra. Il rigorista del Chievo con ogni probabilità sarà ancora capitan Pellissier, capace nella passata stagione di trasformare in gol i 3 rigori (su 3) calciati.

Consigli Fantacalcio 2017/2018: le sorprese

MATTIA BANI (difensore) 

Il difensore classe ’93 è stato protagonista nell’ultima stagione di un ottimo campionato con la Pro Vercelli in Serie B, nella quale ha totalizzato 37 presenze e ottenuto un’ottima media voto, che potrebbe renderlo utilissimo nelle leghe che utilizzano il modificatore della difesa se confermasse le sue doti anche in Serie A. Nel precampionato ha impressionando tutto l’ambiente clivense per le sue doti difensive e per la sua personalità, qualità che unite alle non sempre perfette condizioni fisiche dei compagni di reparto Dainelli, Gamberini e Cesar, consentiranno a Bani di partire spesso titolare, come è già accaduto nella prima gara stagionale del Chievo in Coppa Italia. Per il momento il suo acquisto è consigliato insieme ad uno dei più esperti compagni di reparto.

GIANLUCA GAUDINO (centrocampista) 

Gaudino è un centrocampista tedesco, dalle chiare origini italiane, cresciuto nelle giovanili del Bayern Monaco, che un certo Pep Guardiola fece esordire, neanche diciottenne, il 13 agosto 2014 durante la finale di Supercoppa di Germania contro il Borussia Dortmund. Il tecnico catalano successivamente lo fece debuttare anche in Bundesliga nella gara contro il Wolfsburg, diventando il quarto esordiente più giovane della storia del club tedesco. Regista molto tecnico, dotato di corsa e ottima visione di gioco, dalle prime amichevoli estive sta convincendo tutti gli addetti ai lavori e per quanto fatto vedere sinora, potrebbe ritagliarsi uno spazio importante nella squadra di mister Maran. Gaudino può rappresentare un’ottima “scommessa fantacalcistica”, per il momento più come giocatore di rendimento che come centrocampista propenso ai bonus, visto che con la sua ultima squadra (gli svizzeri del San Gallo) non ha mai trovato la via del gol nelle 36 partite disputate, suo unico neo fantacalcistico assieme a qualche infortunio di troppo.

ROBERTO INGLESE (attaccante) 

Attaccante classe ’91, Inglese è il classico centravanti d’area di rigore, molto alto e forte fisicamente, bravo nel gioco aereo, ma anche dotato di un buon tiro dalla media distanza. Per l’attaccante pugliese quella che si appresta a iniziare sarà la terza stagione nel Chievo, che potrebbe essere quella della definitiva consacrazione in Serie A, dopo aver fatto vedere buone cose nell’ultimo campionato, nel quale ha realizzato 10 reti. Non è ancora un vero e proprio bomber da prima fascia del reparto avanzato, ma potrebbe essere una “scommessa fantacalcistica” molto interessante, visto che alla titolarità potrà abbinare un discreto numero di gol, soprattutto nelle partite più abbordabili. Inglese ha ampi margini di miglioramento e in una piazza tranquilla e senza pressioni come quella clivense potrà diventare una “certezza” per tutti quei fantallenatori che decideranno di puntare su di lui.

TORNA ALLA GUIDA ALL’ASTA 2017-2018

 

 

 

 

Condividi questa notizia: